Per una testimonianza pubblica della fede

La nuova evangelizzazione al centro del 40° incontro dei segretari generali delle conferenze episcopali

| 740 hits

ROMA, sabato, 23 giugno 2012 (ZENIT.org).– Prosegue la riflessione dei segretari generali delle Conferenze episcopali in Europa sul tema della “nuova” evangelizzazione. Al centro del loro 40° incontro che si svolgerà quest’anno presso il Dynamic Earth di Edimburgo, i segretari generali rifletteranno sulla testimonianza della fede nel mondo della politica, della cultura, nella legge e nell’opinione pubblica. Gli altri temi dell’agenda dei segretari generali prevedono discussioni su: i sistemi di finanziamento della Chiesa; l’ecumenismo in Europa e la traduzione dei testi liturgici della Chiesa cattolica.

Ad aprire i lavori nei locali del Dynamic Earth di Edimburgo (Holyrood Road, Edimburgo, EH8 8AU) del quarantesimo incontro dei segretari generali delle Conferenze episcopali d’Europa, sarà il cardinale Keith Patrick O’Brien, arcivescovo di St. Andrews ed Edimburgo, presidente della Conferenza episcopale scozzese.

L’anno scorso, a Vilnius, i segretari generali avevano riflettuto su alcuni aspetti specifici della nuova evangelizzazione quali: il rapporto cultura e qualità della fede; la vita spirituale e l’appartenenza ecclesiale; e, infine, strutture e carismi della Chiesa (vedi comunicato 22/06/2011). Quest’anno, a pochi mesi dall’apertura del Sinodo dei vescovi sulla nuova evangelizzazione convocato da Papa Benedetto XVI e in agenda per l’ottobre 2012 in Vaticano, la questione della testimonianza pubblica della fede nella società europea sarà affrontata attorno ai temi della politica, della cultura, delle leggi e dell’opinione pubblica. La riflessione sarà articolata su tre livelli: il livello nazionale, quello della Scozia, sarà affidato al professore John Haldane, direttore del Centro di Etica, Filosofia e Attualità dell’Università di St. Andrews (Scozia); il livello europeo, da mons. Piotr Marzurkiewicz, segretario generale della ComECE (Commissione degli Episcopati della Comunità Europea) e da mons. Aldo Giordano, osservatore permanente della Santa Sede presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo; e infine, con una testimonianza d’oltreoceano, quella di mons. Ronnie Jenkins, segretario generale della Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti, che presenterà la situazione americana.

Nei giorni successivi, i segretari focalizzeranno la loro attenzione sui temi del finanziamento della Chiesa in Europa, dell’ecumenismo e della traduzione di alcuni testi liturgici della Chiesa cattolica.

I risultati di un’indagine condotta presso le Conferenze episcopali sui vari sistemi di finanziamento delle Chiese in Europa saranno presentati da dr Erwin Tanner, segretario generale della Conferenza episcopale svizzera.

La situazione ecumenica in Scozia e in Europa sarà affidata invece a fr. Stephen Smyth, segretario generale dell’ACTS (Action of Churches Together in Scotland) e al canonico della Chiesa Episcopale di Scozia, Bob Fyffe, segretario generale del CTBI (Churches Together in Britain and Ireland).

Infine, il tema della traduzione del messale e del lezionario sarà affrontato da Mons. Bruce Harbert, già direttore esecutivo del Comitato Internazionale sull’Inglese nella Liturgia (ICEL).

Prenderanno parte all’incontro anche mons. Antonio Mennini, nunzio apostolico in Gran Bretagna, mons Mario Conti, arcivescovo di Glasgow e mons. Peter Moran, vescovo emerito di Aberdeen.

I lavori saranno scanditi da momenti di preghiera e dalla celebrazione quotidiana dell’eucarestia. Domenica 1 luglio, i segretari celebreranno insieme al cardinale Keith O’Brien, la Santa Messa nella cattedrale di Edimburgo alle ore 13.15.

Si allega il programma dell’incontro e la lista dei partecipanti. I lavori sono a porte chiuse, ad eccezione della sessione di apertura, venerdì 29 giugno 2012 alle ore 20.30presso il Dynamic Earth. Un comunicato finale sarà rilasciato al termine dell’incontro.

Una conferenza stampa si svolgerà lunedì 2 luglio alle ore 11.00 a Edimburgo presso il Macdonald Holyrood Hotel - 81, Holyrood Road, Edinburgh, EH8 8AU.

L’incontro promosso dal Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE) si svolge a Edimburgo su invito del segretario generale della Conferenza episcopale scozzese, mons. Paul Conroy e grazie all’ospitalità del cardinale Keith Patrick O’Brien, arcivescovo di St. Andrews ed Edimburgo, presidente della Conferenza episcopale scozzese.

*

Il Consiglio delle Conferenze Episcopali d'Europa (CCEE) include le attuali 33 Conferenze Episcopali Europee, rappresentate dai loro Presidenti, dagli Arcivescovi del Lussemburgo e del Principato di Monaco, dall'Arcivescovo di Cipro dei Maroniti, dal Vescovo di Chişinău (Rep. Moldova) e dal Vescovo eparchiale di Mukachevo. L’attuale presidente è il Cardinale Péter Erdő, Arcivescovo di Esztergom-Budapest, Primate d'Ungheria, i Vicepresidenti sono il Cardinale Angelo Bagnasco, Arcivescovo di Genova, e Mons. Józef Michalik, Arcivescovo di Przemyśl, Polonia. Il Segretario Generale del CCEE è Mons. Duarte da Cunha. Il Segretariato ha sede a San Gallo (Svizzera). www.ccee.ch