Perché scegliere l'insegnamento della religione cattolica nella scuola?

Dépliant di monsignor Martinelli, vescovo della diocesi di Frascati

Roma, (Zenit.org) | 1077 hits

Riprendiamo il testo del dépliant fatto stampare da monsignor Raffaello Martinelli, vescovo della diocesi di Frascati, nel quale sono sintetizzati alcuni principali motivi per la scelta di tale insegnamento. Nei prossimi giorni, genitori ed alunni sono infatti chiamati a fare le loro scelte al riguardo.

*** 

Perché scegliere l’insegnamento della religione cattolica nella scuola? 

Per almeno 7 motivi:

1) approfondire la specificità, l’originalità, l’unicità della religione cattolica, attraverso la Bibbia e le modalità specifiche della scuola;

2) conoscere meglio Gesù Cristo, venuto perché “tutti abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza”(Gv 10,10), Colui che “svela pienamente l’uomo all’uomo e gli fa nota la sua altissima vocazione” (Gaudium et spes n. 22);

3) sviluppare maggiormente la mia dimensione religiosa, connaturale e complementare con le altre dimensioni, così da maturare una personalità completa, felice e libera;

4) ricercare le risposte profonde alle domande fondamentali della mia esistenza, ai “perché" delle persone e del mondo;

5) comprendere meglio la cultura del passato e del presente, in particolare quella italiana ed europea, che ha nella fede cristiana la matrice e la chiave di lettura;

6) avere un confronto sereno e ragionato con le altre religioni; 

7) usufruire, nel mio cammino formativo, di un qualificato servizio, di un’opportunità preziosa, offertami dallo Stato, dalla Scuola e dalla Chiesa Cattolica.