"Persona Società Stato. Rosmini e i cattolici liberali", di Rocco Pezzimenti

Segnalazioni librarie da parte della Editrice "Città Nuova"

| 785 hits

ROMA, sabato, 29 settembre 2012 (ZENIT.org).– Il 1848 è un anno cruciale per la storia italiana: l’itinerario storico dell’idea di nazione e quella dell’edificazione di un unico Stato liberale nazionale, pur intersecandosi, non coincidono interamente; è il momento in cui esplode la questione tra Chiesa e nazionalità italiana.

Il pensiero cattolico dà un contributo importante al dibattito in corso attraverso personalità ― Tommaseo, Gioberti, Balbo, Manzoni, Rosmini ― che spesso hanno anticipato e esaminato in modo originale questioni di notevole interesse politico. L’Autore analizza il contributo di ciascuno soffermandosi in particolare su Rosmini per la maturità e la lungimiranza della sua visione nella quale all’analisi politica ha saputo legare le problematiche morali, economiche e giuridiche di insospettata attualità.

L’AUTORE

Rocco Pezzimenti insegna Filosofia Politica e Storia delle Dottrine Politiche alla LUMSA, dove è Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche, Politiche e delle Lingue Moderne. Autore di numerosi volumi riguardanti la storia del pensiero politico, alcuni tradotti nelle principali lingue straniere, ha diretto la rivista Incipit. Etica della scienza e della società, e attualmente è condirettore della rivista Res publica.

LA COLLANA

Società e socialitàraccoglie studi di approfondimento sulla realtà sociale ed economica attraverso il contributo di discipline diverse (le scienze economiche, le scienze sociali, la politica e la morale), con l’intento di offrire stimoli e sollecitazioni nuove al dibattito in corso alla ricerca dei fondamenti antropologici.

DATI TECNICI

ISBN 978-88-311-2449-2
f.to 13x20
pp. 336
prezzo: € 24,00