"Piccolo mondo vaticano"

Il libro di Aldo Maria Valli, vaticanista del TG1, che svela i segreti e le curiosità dello stato più piccolo del mondo

| 1161 hits

di Daniele Trenca

ROMA, giovedì, 16 agosto 2012 (ZENIT.org) - Un mondo che, seppur minuscolo, da sempre suscita la curiosità di grandi e piccoli. Il libro “Piccolo mondo vaticano” ci svela i segreti e le curiosità dello stato più piccolo della Terra.

Per oltrepassare il confine vaticano non c’è una dogana, né una frontiera dove presentare i documenti, eppure questa enclave (ovvero un territorio circondato interamente da un altro Stato) ha all’interno un’organizzazione perfetta e numerose infrastrutture: dal servizio di sicurezza alla valuta, dal supermercato fino ad una stazione ferroviaria. Superato il confine italiano si entra in una dimensione particolare dove l’umano e il divino convivono.

Il vaticanista del TG1 Aldo Maria Valli* compie un viaggio a 360 gradi assieme al lettore e riesce nell’impresa titanica di raccontare quest’ambiente di appena 800 abitanti, ma che governa un popolo composto da oltre un miliardo e mezzo di fedeli, sparsi in tutto il globo.

Quante persone vivono in Vaticano? Come si ottiene la cittadinanza? Come è sovvenzionato? E la giornata di Benedetto XVI come è scandita? Sono soltanto alcuni degli interrogativi che vengono soddisfatti dal testo.

Una vera e propria miniera di informazioni: dalla storia all’economia, dagli aspetti religiosi a quelli diplomatici. Viene raccontato tutto ciò che accade dentro le mura vaticane alternando i toni formali a quelli più pratici. Partendo dalle origini della Basilica nata, secondo gli studi, sopra il luogo in cui sono state ritrovate le ossa dell’apostolo Pietro, si arriva alla toponomastica, per concludere con gli episodi più oscuri: dalla scomparsa di Emanuela Orlandi, alla morte di Giovanni Paolo I, fino all’omicidio del comandante delle guardie svizzere.

Il libro si legge facilmente ed appassiona il lettore poiché è ricco di notizie storiche (ad esempio la differenza tra Santa Sede e Città del Vaticano) o quelle più curiose (lo sportello bancomat che offre indicazioni in latino e così “Benvenuto” diventa “Carus Expactatusque Venisti”).

Si sa ad esempio che Ratzinger non beve vino ma aranciata, ama vedere il TG1 della sera e non va a letto mai prima delle 23. Non usa il computer e la cucina è tipicamente mediterranea. Nel libro si scopre inoltre che nella residenza estiva di Castel Gandolfo ci sono anche una fattoria, un pollaio ed un osservatorio astronomico.

Il testo non stanca perché il racconto è analitico e il tono divulgativo. In sole 200 pagine Valli racconta con estrema bravura tantissime curiosità anche attraverso nomenclature e definizioni che fanno l’opera, edita nel 2012 da Laterza, ancora più originale.

* Aldo Maria Valli dopo aver lavorato all’Avvenire approda in Rai nell’88, prima alla Radio dove conduce il GR, poi in televisione al TG3. Dal 2007 è vaticanista del TG1.