Portare riconciliazione e misericordia al popolo del Sudan

Il card. Parolin ordina vescovo mons. Hubertus Matheus Maria van Megen, già nunzio in questo Paese "vicino al cuore del Papa"

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 218 hits

Sabato scorso, il cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin ha conferito l’ordinazione episcopale a monsignor Hubertus Matheus Maria van Megen nella cattedrale di San Cristoforo a Roermond, in Olanda. Il presule era stato nominato da Papa Francesco nunzio apostolico in Sudan, lo scorso 9 marzo.

E proprio dalla missione nel paese africano è partito Parolin nel suo discorso rivolto al nuovo vescovo: "Nell’esercizio del tuo ministero episcopale — ha affermato — sei stato inviato come rappresentante del Santo Padre in Sudan, una nazione vicina al suo cuore, una nazione che negli anni recenti è stata lacerata da violenza e disordini civili".

Dunque, "in unione con i vescovi di quel Paese - ha ricordato il Segretario di Stato - sarai chiamato, con la parola e con l’esempio, a proclamare il Vangelo messaggio di riconciliazione, perdono e misericordia". E soprattutto "sarai chiamato a sostenere la comunità cristiana in Sudan", attualmente "un piccolo gregge" tuttavia "molto caro al Signore". Missione del vescovo, ha concluso il porporato, sarà quindi "confermarlo nella sua fede e nella sua fedeltà al grande comandamento dell’amore di Dio e del prossimo".