"Pregare con la Bibbia, Meditare con la Parola"

Mercoledì 30 ottobre, la presentazione del volume edito dalla LEV di padre Gabriel Mestre, in collaborazione con l'American Bible Society

Roma, (Zenit.org) | 390 hits

Che cosa è la Bibbia? Come nasce? Di quali libri si compone? Come si interpreta? A queste e a tante altre domande intende dare risposta Pregare con la Bibbia, Meditare con la Parola: L’appassionante mondo della Lectio Divina, Manuale per la Lettura orante della Bibbia, volume di padre Gabriel Mestre edito dalla Libreria Editrice Vaticana, in collaborazione con l’American Bible Society, organizzazione interconfessionale cristiana che traduce, pubblica e distribuisce la Bibbia. L’opera (in italiano, inglese e spagnolo) sarà presentata a Roma mercoledì 30 ottobre alle ore 17 presso l’Auditorium San Pio X, via della Conciliazione 5 (con ingresso da via dell’Ospedale 1).

Dopo gli indirizzi di saluto di Mario J. Paredes, direttore dell’American Bible Society e di don Giuseppe Costa, direttore della Libreria Editrice Vaticana, seguiranno gli interventi di padre Stephen Pisano, vicerettore del Pontificio Istituto Biblico e di monsignorFortunato Frezza, sottosegretario del Sinodo dei Vescovi. I lavori saranno coordinati da Sean Patrick Lovett, caposezione della sezione inglese della Radio Vaticana.

La presentazione sarà allietata da alcuni momenti musicali, a cura del Quartetto d’archi “Pessoa”. Sarà eseguita per la prima volta in assoluto la composizione inedita per due violini, viola e violoncello del M° monsignor Giuseppe Liberto “Discordia Concors”. In programma anche il “Divertimento K 137” di Wolfgang Amadeus Mozart. Seguirà rinfresco. 

Pregare con la Bibbia, Meditare con la Parola è un vero manuale che, dopo aver tracciato una breve introduzione generale alla Sacra Scrittura, illustra la pratica, oggi sempre più diffusa, della Lectio Divina, e aiuta il lettore a comprenderla e a viverla all’interno del quadro della fede della Chiesa.

“Le parole ispirate della Bibbia ci danno la forza nei momenti di difficoltà e ci guidano per vivere una buona e santa vita”, annota il cardinale americano Sean O’Malley nel suo saluto introduttivo. Attraverso la Lectio Divina, prosegue l’arcivescovo di Boston, “il Signore parla al nostro cuore e ci aiuta a vedere ogni avvenimento con gli occhi della fede”.

La “lettura orante della Bibbia”, in una società sempre più caratterizzata dall’ansia e dalla confusione, permette ai cristiani di far ritorno alla fonte primaria della fede. “Solamente la Sacra Scrittura – ricorda nella prefazione dell’opera Mario J. Paredes, presidente dell’American Bible Society – può placare la sete insaziabile di uomini e donne in cerca del vero senso del Dio eterno, infinito e trascendente”.

In un mondo in cui “la scienza e la tecnica non sono riusciti a risolvere i grandi problemi dell’umanità, quali la fame, le guerre, la disuguaglianza, le ingiustizie, le mille forme della violenza, le divisioni, gli odi” nota ancora Paredes, “esiste un grande bisogno di risposte che provengano dall’ambito spirituale”.

Il volume è suddiviso in sei capitoli. Nei primi si approfondisce il mistero della Bibbia, che è parola di Dio espressa nel linguaggio umano; la sua interpretazione nella tradizione della Chiesa; la figura di Gesù Cristo, volto della parola di Dio; la spiritualità della sequela di Cristo da parte dei discepoli del Signore. Il quinto e il sesto capitolo, in particolare, si concentrano poi sulla Lectio Divina e sui passi di cui essa si compone: lettura, meditazione, preghiera, contemplazione, azione. Vengono riportati alcuni testi di Giovanni Paolo II, di Benedetto XVI e del documento di Aparecida riguardanti la Lectio Divina e sono inoltre forniti alcuni preziosi suggerimenti per compierla.