"Pregate per la pace": il Papa lancia il suo grido su Twitter e il mondo risponde

Poche ore all'inizio della Veglia per la pace indetta dal Pontefice. Numerosi i pellegrini presenti in piazza San Pietro. Intanto da ogni parte del globo continuano a giungere le adesioni all'iniziativa

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 371 hits

“Pregate per la pace!”. Papa Francesco continua ad esortare il mondo a chiedere a Dio il dono della pace e anche oggi sul suo account Twitter @Pontifex - che vanta oltre 9 milioni di follower - il Santo Padre ha lanciato questo forte appello, tradotto in 9 lingue.

Intanto mancano poche ore all'inizio della Veglia di preghiera in piazza San Pietro per la pace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo, da lui voluta e presieduta. Sempre su Twitter il Papa ha indicato la pagina Facebook del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni sociali (www.facebook.com/news.va.it), che elenca i diversi contenuti su questa giornata di pace. Già da questa mattina, numerosi fedeli e pellegrini provenienti dall'Italia e da tutto il mondo si sono riuniti davanti alla piazza vaticana per rispondere all'appello del Papa. I varchi d'accesso sono stati poi aperti alle 16.30. Dalle 17, circa 50 sacerdoti dispenseranno il Sacramento della Confessione sotto il Colonnato del Bernini. Con l'arrivo del Santo Padre si darà il via alla celebrazione che si aprirà con il canto del “Veni Creator”, seguito dalla recita del Rosario di fronte all’icona mariana della Salus Populi Romani. Seguirà la meditazione di Papa Francesco, l'Adorazione eucaristica e l'Ufficio delle Letture. Alle ore 23 terminerà l'evento.

Pur non essendo presente fisicamente in San Pietro, tutto il mondo parteciperà all'iniziativa di pace indetta da Francesco domenica scorsa, 1° settembre. Da ogni angolo della terra, continuano ad arrivare le adesioni alla giornata di preghiera e digiuno. In Libano, i vescovi maroniti, dopo l’incontro mensile con il card. Rai, hanno esortato a cercare “il dono della pace di Dio” e ad impegnarsi a “diffonderlo” nel mondo. In Spagna, tutti i sacerdoti sono stati invitati a includere le intenzioni del Papa nella preghiera dei fedeli di oggi. Domani sera, a Madrid, il cardinale Antonio Maria Rouco Varela celebrerà una Messa nella cattedrale della Almudena. Anche Oltreoceano è giunta una risposta al grido di pace del Pontefice: a Cuba si terrà una veglia di preghiera organizzata dalla Conferenza episcopale, mentre in Argentina, la Chiesa locale ha organizzato una serie di iniziative in tutto il Paese. La maggior parte si concentrerà nella cattedrale di Buenos Aires, precisamente - spiega un comunicato dell'arcidiocesi - “di fronte all’ulivo segno della pace nel mondo, che l’allora arcivescovo di Buenos Aires, il cardinale Bergoglio, piantò in Plaza de Mayo assieme ai rappresentanti di tutte le religioni e le confessioni cristiane”.