Preghiera per la giustizia, la pace e la solidarietà

Presieduta da Giovanni Paolo II nel corso dell’udienza generale

| 2315 hits

CITTA’ DEL VATICANO, mercoledì, 8 settembre 2004 (ZENIT.org).- Pubblichiamo di seguito la “Preghiera per la giustizia, per la pace e la solidarietà nel mondo”, recitata da Giovanni Paolo II insieme ai partecipanti all’udienza generale di questo mercoledì, celebrata nell’Aula Paolo VI in Vaticano.



* * *



[Un collaboratore del Papa]
Fratelli e Sorelle, accogliendo l’invito del Santo Padre, eleviamo a Dio la nostra preghiera. Diciamo insieme: Ascoltaci, o Signore!

1. Per i bambini di Beslan, strappati alla vita con efferata violenza mentre si apprestavano ad iniziare l'anno scolastico, e per i loro genitori, parenti ed amici con essi trucidati: perché Dio nella sua misericordia spalanchi loro le porte della sua casa, preghiamo.
Rit. Ascoltaci, o Signore!

2. Per i feriti, per le famiglie delle vittime e per tutti i componenti della comunità di Beslan, che con cuore straziato piangono la morte dei loro cari: perché, sorretti dalla luce della fede e confortati dalla solidarietà di tante persone nel mondo, sappiano perdonare quanti hanno fatto loro del male, preghiamo.
Rit. Ascoltaci, o Signore!

3. Per tutti i bambini che, in tante parti della terra, soffrono e muoiono a causa della violenza e delle sopraffazioni degli adulti: perché il Signore faccia loro sentire il conforto del suo amore e pieghi la durezza di cuore di chi è causa dei loro patimenti, preghiamo.
Rit. Ascoltaci, o Signore!

4. Per le tante persone rapite nella tormentata terra dell’Irak e, in particolare, per le due giovani volontarie italiane, sequestrate ieri a Baghdad: perché siano tutte trattate con rispetto e restituite presto incolumi all’affetto dei loro cari, preghiamo.
Rit. Ascoltaci, o Signore!

5. Per la giustizia e la pace nel mondo: perché il Signore illumini le menti di quanti sono soggiogati dalla funesta suggestione della violenza ed apra i cuori di tutti al dialogo e alla riconciliazione, per costruire un futuro di speranza e di pace, preghiamo.
Rit. Ascoltaci, o Signore!

[Santo Padre]
Dio, nostro Padre, Tu hai creato gli uomini perché vivano in comunione tra loro. Facci comprendere che ogni fanciullo è ricchezza dell'umanità, e che la violenza sugli altri è un vicolo cieco che non ha sbocco sul futuro. Te lo chiediamo per intercessione della Vergine Madre di Gesù Cristo nostro Signore. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.