Preghiere e collette a Czestochowa per i cristiani perseguitati in Medio Oriente

Il metropolita Depo ha chiesto che, per la Festa della Madonna di Czestochowa, tutte le chiese dell'arcidiocesi recitino il Rosario e raccolgano un contributo economico a favore delle vittime

Czestochowa, (Zenit.org) Don Mariusz Frukacz | 325 hits

La Polonia continua a raccogliersi in preghiera per i cristiani vittime di persecuzioni e violenze in Medio Oriente e in Iraq. 

In risposta all'appello di Papa Francesco e del Patriarca di Babilonia di rito caldeo, Louis Raphael I Sako, il metropolita di Czestochowa, arcivescovo Wacław Depo, anche presidente del Consiglio per le comunicazioni sociali presso la Conferenza Episcopale polacca, ha chiesto che in occasione della Festa della Madonna di Czestochowa in tutte le chiese dell'arcidiocesi venga recitato il Santo Rosario e realizzato l'atto di fiducia a Maria di San Giovanni Paolo II.

Le intenzioni di preghiera saranno dedicate alla cessazione delle persecuzioni dei cristiani in Iraq e in tutto il Medio Oriente. Inoltre, mons. Depo ha chiesto che in tutte le parrocchie di Czestochowa venga effettuata una raccolta di offerte per le vittime in Medio Oriente. L'iniziativa si terrà a partire da domani, domenica 24 agosto, fino al 31, dopo ogni Messa.