Premio Sciacca "Giovani Imprenditori" a Ernst & Young

L'azienda di consulenza e revisione è stata premiata ieri pomeriggio in Vaticano

Roma, (Zenit.org) | 221 hits

Per la prima volta nella sua storia, il Premio Sciacca “Giovani Imprenditori” è stato assegnato ad un’azienda. Si tratta di EY - Ernst & Young, società che opera in 150 paesi del mondo con risultati eccellenti nei servizi di consulenza e revisione, distinguendosi per le significative opportunità occupazionali offerte ai giovani, la promozione di talenti, e l'azione di solidarietà.

Fra le attività che, in particolare, hanno convinto la giuria ad assegnare questo prestigioso riconoscimento: l’istituzione della Fondazione EY e la creazione, in Italia, della Young Talents Orchestra EY, un’orchestra di giovani talenti fra i 18 e i 26 anni.

La cerimonia di premiazione si è svolta ieri, sabato 16 novembre, nell’Aula Magna della Pontificia Università Urbaniana, presentata da Savino Zaba e Valeria Ciardiello. Fra gli altri premiati della categoria "Giovani", riservata agli under 35, in questa edizione si sono segnalati personaggi di spicco a livello internazionale come Jack Andraka, giovane liceale statunitense che a soli 15 anni ha inventato un test rapido ed economico per la diagnosi di alcuni tumori, e il fotografo Dominic Packulat, uno dei più grandi talenti della fotografia europea, che sta riportando in auge l’uso della camera oscura.

Vincitore Assoluto per questa edizione è stato Vitalii Nechayev, bambino ucraino di appena nove anni che insegna Storia all’Università. Il Premio Speciale della Giuria per la Cultura è andato invece al cardinale Peter K.A. Turkson, Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace.

Fortemente simbolico il premio per i due Carabinieri che furono aggrediti in provincia di Grosseto nel 2011, Domenico Marino, che ha perso un occhio, e Antonio Santarelli, morto dopo oltre un anno di coma, e per il Maggiore Giuseppe La Rosa, caduto in Afghanistan.

Per le Attività Istituzionali è stato premiato premiato invece Cosimo Maria Ferri, sottosegretario alla Giustizia, Magistrato, membro del Consiglio Superiore della Magistratura, docente universitario, che con le sue notevoli capacità ha svolto una efficace azione di governo.

Alla cerimonia erano presenti il Presidente d’Onore del Premio, il cardinale Dario Castrillón Hoyos; il Presidente del Premio Don Bruno Lima, Presidente dell’Istituto di Studi Giuridici Economici e Sociali Internazionali; il Presidente della Giuria Giuseppe Santaniello, Presidente Onorario del Consiglio di Stato; i Segretari Generali del Premio, la professoressa Vasiliki Bafataki e l’avvocato Francesco Saverio de Nardis.