"Prendete una decisione saggia, prima che sia troppo tardi..."

L'accorato appello di Nerses Bedros XIX, Catholicos Patriarca di Cilicia degli Armeni Cattolici, ai padroni della decisione di un intervento militare contro la Siria

Roma, (Zenit.org) | 368 hits

Egregi Signori,

Le condizioni impellenti che si devono prendere in considerazione prima di decidere
qualunque intervento militare o decisione di guerra contro la Siria, di cui non si possono
prevedere in anticipo le conseguenze malgrado i conti minuti, potrebbero sfociare al
rammarico e al fallimento.

Le esperienze passate in Iraq, Afghanistan ed in Serbia e le loro conseguenze catastofiche ci
hanno insegnato che le decisioni prese in fretta e senza un sufficiente studio approfondito e
le distruzioni provocate dagli stessi, hanno avuto un riscontro negativo su coloro che
avevano adottato tali decisioni, un esempio delle quali la creazione di gruppi di
fondamentalisti che minacciano la sicurezza di tanti paesi con delle operazioni terroristiche,
soprattutto il suicidio.

In tanti paesi, numerosi analisti e politici si chiedono se si deve ricorrere all'uso delia
violenza per corregge gli errori, sapendo che non esiste un governo perfetto sulla faccia
della terra. Perciò, tocca alle grandi potenze che aiutino il govemo Siriano a superare i suoi
problemi con il dialogo e i mezzi pacifici.

E' molto importante prendere in considerazione la posizione e la visione assunte
dall'apostolo dell'amore e delia pace, Sua Santità il Papa Francesco, con i suoi ripetuti
appelli alle negoziazioni e al dialogo, al fine di trovare soluzioni pacifiche ai dissensi e i
problemi politici complicati.

Infine, Egregi Signori, prima di ricorrere alia decisione dell'intervento militare, avete
pensato al numero delle perdite umane ed alle distruzioni, o alla dimensione dell'esodo dei
siriani che esso provocherebbe? Avete preso in considerazione le gravi conseguenze che
suscitano le vostre decisioni, poichè il pentimento susseguente non gioverà a nessuno.

Vi prego dunque di riflettere profondamente prima di fare qualsiasi passo le cui gravi
conseguenze sono imprevedibili. La persona saggia non deve sbagliare nei propri conti per
non diventare un esempio di fallimento e lo scherno degli altri. Infine, auspico che
prendiate la decisione saggia prima che sia troppo tardi, e vi auguro tutto il bene.

Beirut 4 settembre 2013

Nerses Bedros XIX
Catholicos Patriarca di Cilicia degli Armeni Cattolici