Presente e futuro dell'Europa: ne discutono i vescovi della Comece

Al via, oggi, la Plenaria nella sede della Commissione a Bruxelles. Sul tavolo anche le elezioni dell'Europarlamento a maggio e la situazione dell'Ucraina

Roma, (Zenit.org) Redazione | 449 hits

Una ventina di vescovi, proveniente da tutta Europa, ha dato il via ieri, in Square de Meeus, nel quartiere europeo della capitale belga, alla sessione Plenaria primaverile della Comece, Commissione degli Episcopati della Comunità europea.

Per tre giorni, fino a domani, i presuli metteranno sul tavolo i temi relativi al presente e al futuro della integrazione UE. Oggi, poi, diffonderanno un documento in vista delle elezioni per l’Europarlamento, in programma dal 22 al 25 maggio nei 28 Stati aderenti.

Nella attuale “stasi dell’attività legislativa alla vigilia delle elezioni europee” - sottolinea una nota della Comece - e considerando il periodo di cambiamento delle istituzioni europee dopo il voto, si crea l’opportunità per uno sguardo rinnovato verso l’UE dal resto del mondo mediante “il prisma esterno”.

Alla tre-giorni di Bruxelles intereverranno inoltre alcuni esperti e diplomatici di vari Paesi. Parte della Plenaria sarà dedicata agli sviluppi della situazione in Ucraina, con l’intervento del vescovo greco-cattolico ucraino mons. Borys Gudziak. Ad aprire i lavori di oggi sarà lo stesso presidente della Comece, il cardinale Reinhard Marx, presidente neo eletto della Conferenza Episcopale tedesca, il quale presenterà il documento dei presuli predisposto per le elezioni europee.