"Primato Pontificio ed Episcopato. Dal Primo Millennio al Concilio Ecumenico Vaticano II"

Martedì 12 novembre verrà presentato in presenza dei cardinali Bagnasco e Koch il volume edito dalla LEV in onore di monsignor Agostino Marchetto

Roma, (Zenit.org) | 668 hits

Il frutto di una ricerca scientifica durata una vita. Sarà presentato martedì 12 novembre alle ore 17 presso la Sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini il volume “Primato Pontificio ed Episcopato. Dal Primo Millennio al Concilio Ecumenico Vaticano II – Studi in onore dell’Arcivescovo Agostino Marchetto”, pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana e curato da Jean Ehret.

Alla presentazione – organizzata dal Centro Europeo per il Turismo e la Cultura e dalla Libreria Editrice Vaticana – interverranno: l’arcivescovo Jean-Louis Bruguès, Archivista e Bibliotecario di Santa Romana Chiesa, il cardinale Kurt Koch, Presidente del Pontificio Consiglio per l’Unità dei Cristiani, il cardinale Angelo Bagnasco, Arcivescovo di Genova e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, Laura Boldrini, Presidente della Camera dei Deputati. I lavori saranno coordinati da Giovanni Maria Vian, direttore de L’Osservatore Romano.

Lo “studio critico, storico, teologico e canonistico” del rapporto tra primato pontificio ed episcopato “è stato l’asse portante della mia ricerca scientifica, ormai di una vita” sostiene monsignor Marchetto. “E il volume che presentiamo ne è una riprova convincente”.

Il titolo del libro riassume pertanto gli interessi di ricerca di colui al quale è dedicato: monsignor Marchetto indaga infatti da oltre quarant’anni – con gli strumenti dello storico e del canonista, ma anche del vescovo, disponendo di una vasta esperienza ecclesiale acquisita nel suo ministero al servizio della Santa Sede in diverse parti del mondo – il rapporto tra primato pontificio ed episcopato, in prospettiva ecumenica. In anni più recenti, i suoi studi si sono concentrati sul Concilio Vaticano II, sostenendo l’ermeneutica della riforma nella continuità dell’unico soggetto Chiesa, rispetto a giudizi di rottura.

Questa ponderosa opera, che reca la prefazione del cardinale Raffaele Farina, si compone di tre sezioni: Storia ed Ecclesiologia; Primato Pontificio ed Episcopato; Il Magno Sinodo e la sua dinamica. Raccoglie in totale 29 saggi, in diverse lingue (italiano, tedesco, francese, inglese, spagnolo). Tra i diversi contributi, lavori a firma di Alexandra von Teuffenbach, Geoffroy de la Tousche, Annibale Zambarbieri, Brian Ferme, Cesare Alzati, un intervento del cardinale Walter Brandmüller su “Il DecretoHaec Sancta del Concilio di Costanza”, uno di don Nicola Bux che ha per tema “Sul primato del vescovo di Roma e la necessità di ripensare il metodo ecumenico”, uno di Marco Roncalli su “Albino Luciani, un vescovo al Concilio”.

Tre i saggi che hanno per autore lo stesso monsignor Marchetto. Tra di essi, uno dedicato al rapporto primato-episcopato, e uno dal titolo “Tradizione e Rinnovamento si sono abbracciati: il Concilio Vaticano II”.

Il volume si conferma come un prezioso contributo alla ricerca e all’approfondimento storico, che si avvale dell’apporto di studiosi di chiara fama per ripercorrere lo sviluppo di un tema di così importante rilevanza nell’arco dei secoli e nella storia della Chiesa.