"Purificare il proprio animo dalle false immagini di Dio"

Le prediche di mons. Angelo De Donatis durante i primi giorni di Esercizi Spirituali, ad Ariccia, con Papa Francesco e la Curia Romana

Roma, (Zenit.org) Redazione | 723 hits

Hanno preso il via ieri, alle 18, gli Esercizi Spirituali quaresimali con Papa Francesco e la Curia Romana. Nella residenza paolina del Divin Maestro, ad Ariccia, nei pressi di Roma, mons. Angelo De Donatis, parroco di San Marco Evangelista al Campidoglio, ha pronunciato la meditazione introduttiva sul tema “La purificazione del cuore”.

In particolare - riferisce la Radio Vaticana - durante la predicazione pomeridiana, il sacerdote si è soffermato sulla disposizione interiore per iniziare gli Esercizi. Ha ricordato quindi la necessità di aprirsi all’ascolto dello Spirito Santo per prepararsi a vivere un rapporto profondo e personale con Dio, in modo da comprendere tutta la realtà e il posto di noi uomini nell’ottica della luce che viene dal Padre.

Nel secondo giorno di meditazione, questa mattina - informa ancora l'emittente - mons. De Donatis si è riferito, invece, al brano evangelico della tempesta sedata, per sottolineare come il mondo, anziché riconoscere la presenza e l’opera di Dio, se ne spaventa. Questo - ha detto - avviene quando nei cuori non abita più Cristo, ma una religione sterile, quella di un Dio tremendo, orribile, che non usa misericordia.

Il sacerdote ha quindi rimarcato il monito a fuggire il fariseismo e la visione moralistica secondo cui dal peccato ci si alza da soli. Una prassi dell’ascesi, questa, che affonda le sue radici nello stoicismo: “Bisogna fare questo, io farò questo”. Il Signore, però, arriva attraverso altre vie, e ci fa capire che entrambi questi atteggiamenti non rappresentano la strada giusta. È necessario pertanto - ha sottolineato De Donatis - purificare il nostro animo dalle false immagini di Dio per poter iniziare un vero cammino di vita autentica.