Quando la musica evangelizza ed è anche solidale

Fra' Massimo Corallo presenta un album intitolato “Dentro te”

| 1434 hits

ROMA, venerdì, 12 novembre 2010 (ZENIT.org).- La musica è uno dei mezzi privilegiati per arrivare soprattutto ai giovani, e per questo motivo fra' Massimo Corallo, un giovane frate minore francescano che vive in Sicilia, ha deciso di evangelizzare pubblicando un album di canzoni “per riflettere sulla vita, sulle scelte, sulle esperienze che siamo chiamati a fare ogni giorno”.



Fra' Massimo, che è sacerdote da due anni e frequenta il corso di Laurea in Scienze della Comunicazione, è autore sia dei testi che della musica dell'album, intitolato “Dentro te”.

Il CD è anche legato a un progetto di solidarietà, “Promuoviamo la speranza”, promosso dalla Onlus “Frate Gabriele Allegra” dei frati minori francescani di Sicilia.

Per saperne di più, ZENIT ha intervistato fra' Massimo.

Qual è la realtà in cui svolge il suo apostolato?

Fra' Massimo: Vivo e svolgo il mio servizio a Catania, nelle parrocchie francescane di Santa Maria della Guardia e Santa Maria di Gesù. Mi trovo qui da 2 anni in qualità di vice-parroco, responsabile dei giovani e animatore delle celebrazioni. Catania è una realtà “solare”, ricca di possibilità ma nello stesso tempo difficile da gestire in quanto “dispersiva” a causa delle tantissime proposte che giungono da ogni parte. Occorre ogni giorno inventarsi qualcosa per arrivare alla gente senza sovraccaricarla di parole, discorsi e informazioni…

Com'è nata l'idea di un album di canzoni?

Fra' Massimo: Proprio per cercar di trovare proposte nuove è nata l’idea di raggiungere la gente non solo con le parole, ma anche con la musica che, a mio parere, è uno dei canali privilegiati per suscitare interesse e arrivare al cuore. In particolar modo i giovani sono (siamo) sensibilissimi alle note, alle melodie… è facile per noi rimanere catturati (e ahimé a volte intrappolati) dalle emozioni che la musica provoca, rafforza, veicola e lascia sulla pelle e nel cuore. Riflettendo su tutto questo mi son detto: ma se la musica ha questa capacità, perché non proporre qualcosa in tal senso per l’evangelizzazione?

Quale messaggio desidera trasmettere?

Fra' Massimo: Il messaggio è chiaro: la gioia di vivere non è un lusso ma una scelta! Una scelta frutto di una ricerca che vuole iniziare da noi stessi, dall’interiorità, dalle “tracce” di Dio in noi, da quell’“immagine e somiglianza” che ci è stata donata nella creazione. Da “dentro” è possibile iniziare il cammino che porta a Dio e dunque alla felicità vera. Ecco allora lo scopo e il contenuto delle mie canzoni…

L'album è collegato al progetto “Promuoviamo la speranza”. Può spiegarci in cosa consiste?


Fra' Massimo: La ricerca spirituale non può essere sganciata da un impegno fattivo nella realtà, così come la fede dalle opere… Ecco allora che la musica di “Dentro te” è messa a servizio della solidarietà con il progetto “Promuoviamo la speranza” promosso dalla nostra ONLUS.

Dopo aver analizzato alcune realtà e situazioni presenti nel territorio e avendo la possibilità di utilizzare ampi locali disponibili nei nostri conventi, abbiamo messo su un progetto che prevede delle attività di laboratorio, per favorire l’integrazione, l’impegno sociale nonché il sostegno e la valorizzazione delle risorse dei giovani che vivono particolari disagi e dei giovani immigrati.

Uno degli obiettivi primari del progetto è di favorire l’integrazione socio-economico-culturale dei destinatari per dare delle risposte efficaci ai loro bisogni e a quelli delle loro famiglie. Oltre al sostegno psico-sociale, il progetto prevede anche adozioni a distanza e a vicinanza che garantiscano a questi nostri fratelli una vita più dignitosa e serena.

Quali sono le altre iniziative della ONLUS?

Fra' Massimo: La nostra ONLUS “Frate Gabriele Allegra” dei frati minori francescani di Sicilia opera in tutta la realtà siciliana con attività e progetti che coinvolgono i bambini, i giovani, gli anziani, i diversamente abili, gli immigrati…

Tra i vari progetti già realizzati c'è “Aiuta San Fratello”, un’iniziativa che ci ha permesso di essere presenti fattivamente tra la gente colpita dalla frana del comune di San Fratello (ME). È stato bello poter dare conforto e sostegno soprattutto a coloro che hanno perso la casa, la scuola, il lavoro…

Altri progetti interessanti sono “Aiutaci ad aiutare l’Abruzzo” (raccolta fondi per le popolazioni colpite dal terremoto), “Aiutaci ad aiutare Lucia” (raccolta fondi per permettere alla piccola Lucia di poter tornare a camminare grazie a delle cure speciali e molto costose), “L’ape operaia” ( un servizio rivolto a tutti i bambini in età pre-scolare), “Cinque più uno, davvero una famiglia” (rivolto ad un nucleo familiare composto da una coppia in attesa del sesto figlio e da cinque figli, tutti minorenni, quattro dei quali istituzionalizzati presso una casa famiglia, che vivono in scarse condizioni economiche).

Ci sono anche “Last Minute Market” (prevede il recupero e la valorizzazione di beni invenduti, distribuiti poi ad enti in difficoltà economica e persone disagiate, per consentire anche una minore quantità di rifiuti in discarica abbattendo i costi di smaltimento per le imprese), “Camminando insieme” (un’iniziativa destinata a otto famiglie disagiate, con genitori separati che in media hanno quattro figli di cui alcuni istituzionalizzati presso case famiglie, mirando ad orientare le coppie verso una genitorialità responsabile e a prevenire forme di devianze minorile) e “doposcuola solidale” (rivolto a minori svantaggiati presso le città di Messina, Catania, Palermo).

Per qualsiasi informazione, ecco alcuni link utili:

http://www.ofmsicilia.it/onlus.htm

http://www.ofmsicilia.it/dentrote

http://www.youtube.com/watch?v=GLOcEllDvqU

http://www.youtube.com/watch?v=wdhxOQj4pk8