Quando la Poesia si fa Pietra

Presentata a Roma la mostra di "Gaudí in Vaticano"

| 982 hits

di Antonio Gaspari

CITTA' DEL VATICANO, giovedì, 24 novembre 2011 (ZENIT.org).- E’ stata presentata oggi 24 novembre nella Sala Stampa della Santa Sede la mostra «Gaudí e La Sagrada Família de Barcelona. Arte, scienza e spiritualità».

L’affascinante esposizione che illustra il rapporto tra l’arte, l’architettura e la trascendenza, presente nell’opera di Antoni Gaudí, è stata organizzata e prodotta dalla Junta Constructora del Temple de la Sagrada Família, Barcelona; dalla Fundació Joan Maragall, Barcelona e dalla C/E Acción Cultural Española.

Con il supporto di: Generalitat de Catalunya, del Pontiicium Consilium de Cultura, la collaborazione di Fundación Endesa, Obra Social ”la Caixa” e dell’Ambasciata di Spagna presso la Santa Sede.

La mostra allestita ne il Braccio di Carlo Magno in Vaticano, è aperta dal 24 novembre 2011 fino al 15 gennaio 2012.

Nel corso della conferenza stampa il cardinale Lluís Martínez Sistach, arcivescovo di Barcelona (Spagna) e presidente della Fundació Junta Constructora de la Sagrada Família; ha spiegato che la visita di Papa Benedetto XVI a Barcellona per la dedicazione della "Sagrada Familía" ha dato a questa Basilica una proiezione universale ancor maggiore.

Dopo la vista del pontefice avvenuta il 10 novembre del 2010 c’è stato un aumento del 40% delle visite turistiche al tempio della "Sagrada Familía" e nel 2011 si saranno più di tre milioni i visitatori.

L’arcivescovo di Barcelona ha sottolineato che la mostra vuole essere, un atto di riconoscenza al Santo Padre, al Pontificio Consiglio per la Cultura e al Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Ricordando l’incontro con monsignor Rino Fisichella, il porporato ha rilevato che la Sagrada Famiglia è diventata icona di lavoro per la Nuova Evangelizzazione. Barcelona insieme ad altre undici città d’Europa, lavoreranno insieme in ciò che viene denominata la "Missio Metropolis", che si realizzerà durante la Quaresima del 2012.

“L’esposizione – ha aggiunto - è un’espressione in più del contributo della fede cristiana nei confronti del mondo della cultura, dell’arte e della bellezza che la Chiesa ha realizzato lungo i secoli”.

A questo proposito nella pergamena conservata nella prima pietra della Basilica è scritto: "Risvegliare dal torpore i cuori assopiti. Esaltare la fede. Concedere calore alla carità. Contribuire alla pietà del Signore nei confronti del Paese", parole profetiche per Gaudí che volle coniugare misticismo e arte.

In questo contesto il poeta e intellettuale Joan Maragall, nel contemplare l’opera di Gaudí esclamò: "Questo non è più architettura, è poesia", e il Nunzio apostolico in Spagna, Ragonesi, aggiunse "Lei è il Dante dell’architettura".

L’onorevole Joan Rigol, Co-organizzatore della mostra ha precisato: “Gaudí attraverso la Sacra Famiglia ha scolpito le catechesi nella pietra".