Radio e Televisione diventino mezzi efficaci di evangelizzazione

Il saluto del cardinale Segretario di Stato, Tarcisio Bertone, durante la Messa di questa mattina in San Pietro, durante la Messa a San Pietro per i pellegrini polacchi di Radio Maryja

| 767 hits

CITTA' DEL VATICANO, mercoledì, 7 novembre 2012 (ZENIT.org) - Riportiamo di seguito l'indirizzo di saluto del Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato, durante la Messa di questa mattina in San Pietro, in occasione del pellegrinaggio a Roma di Radio Maryja della Polonia.

***

Venerati Fratelli nell’episcopato e nel sacerdozio,
cari fratelli e sorelle!

All’inizio di questa solenne celebrazione, desidero salutare cordialmente tutti voi qui presenti, in particolare i Vescovi, i Superiori dei Padri Redentoristi e i promotori della Famiglia di Radio Maria.

Siete venuti numerosi, dalla Polonia e da altri Paesi, rispondendo all’appello del Papa Benedetto XVI a compiere, durante l’Anno della fede, speciali pellegrinaggi a Roma e in Terra Santa. Questi pellegrinaggi sono un’espressione privilegiata della fede personale e comunitaria, una testimonianza dell’amore di Dio e della carità verso il prossimo, un segno della speranza che il cammino della vita trovi la sua meta lasciandosi guidare dalle mani misericordiose del Padre celeste.

Siete giunti perciò alla tomba dell’Apostolo Pietro; alle memorie di tanti Santi di ogni epoca, e – tra loro – del grande Pontefice il Beato Giovanni Paolo II, per imparare da essi la fede. La fede, infatti, oltre ad essere conoscenza della verità, è anche e soprattutto incontro personale e vivo con Gesù Cristo Via, Verità e Vita.

In particolare, voi, cari fratelli, volete oggi ringraziare il Signore per i vent’anni di attività di Radio Maria in Polonia e chiedere la sua benedizione per il futuro di questa emittente, insieme con la TV TRWAM. Il Signore sa quanto bene è stato seminato nei cuori degli ascoltatori mediante la comune preghiera, la proclamazione del Vangelo, la catechesi, l’informazione sulla vita della Chiesa e la trasmissione in diretta delle celebrazioni e dei viaggi pontifici. Mi unisco di cuore a voi in questo ringraziamento!

Nel mondo contemporaneo, la radio e la televisione sono diventati mezzi non solo di informazione, ma sempre più anche di comunicazione e di formazione. Come tali sono importanti strumenti della nuova evangelizzazione, cioè della proclamazione di Cristo in modo adeguato alla cultura, alle esigenze e alle sensibilità degli uomini di oggi.

Affinché possano effettivamente adempiere questa missione, bisogna che tutte le persone coinvolte – i dirigenti, i redattori e gli stessi ascoltatori – siano ispirati dallo Spirito Santo, fedeli seguaci di Cristo, pronti a testimoniarLo con amore davanti a tutti, sia ai fratelli nella fede, sia a coloro che non condividono le stesse convinzioni.

Pertanto, durante questa Santa Messa domando al Signore, per intercessione della Vergine Santissima e dell’Apostolo Pietro, di rinnovare con abbondanza le sue benedizioni per la Famiglia di Radio Maria, affinché la Radio e la Televisione che essa sostiene siano sempre più mezzi efficaci di evangelizzazione, per il bene degli uomini, della vostra Patria e della Chiesa universale.