"Rassegnatevi, la gente ama il Papa"

Il cardinale Scola critica la stampa disfattista e traccia un bilancio assai incoraggiante della visita di Benedetto XVI a Milano

| 1582 hits

di Luca Marcolivio

MILANO, lunedì, 4 giugno 2012 (ZENIT.org) – Un evento che lascia in eredità “una grande responsabilità”. Così si è espresso il cardinale arcivescovo di Milano, Angelo Scola, nel corso della conferenza stampa di chiusura del VII Incontro Mondiale delle Famiglie, tenutasi presso la Curia Arcivescovile ambrosiana.

Il porporato ha ripercorso i momenti salienti dei cinque giorni in cui Milano ha accolto le famiglie di tutto il mondo, con un picco di un milione di pellegrini ieri mattina, per la messa conclusiva all’aerodromo di Bresso, presieduta da papa Benedetto XVI.

Il Santo Padre, secondo l’arcivescovo di Milano, è apparso in buona forma per l’intera durata della sua visita. “Il Papa – ha affermato Scola - mi ha detto, quando ci siamo salutati all’aeroporto, che era più consolato che stanco ed è convinto che in questi viaggi così impegnativi c’è per lui una grazia speciale”.

Il VII Incontro Mondiale delle Famiglie “ha fatto emergere la grande tradizione e la grande capacità di iniziativa della Chiesa ambrosiana”, ha aggiunto il cardinale.

L’incontro del Papa con i cresimandi allo stadio di San Siro, ad esempio, è “un evento che non si improvvisa” e lo si è potuto tenere “perché lo si fa da tanti anni e perché c’è dietro l’esperienza della collaborazione tra famiglia e Chiesa attraverso le parrocchie e gli oratori della nostra diocesi”, ha proseguito Scola.

L’arcivescovo di Milano ha poi manifestato notevole franchezza con i giornalisti che avevano parlato di insuccesso dell’Incontro Mondiale, scarsa popolarità del Papa e fredda accoglienza nei suoi confronti. “Dovete rassegnarvi a un dato di fatto: il popolo di Dio ama il Papa e l’opinione pubblica italiana non coincide con l’opinione mediatica italiana”, ha detto il cardinale rivolto alla stampa presente.

“C’è una grande distanza – ha proseguito - tra ciò che voi raccontate e ciò che la gente sente. L’opinione pubblica ama il Papa, la gente ama il Papa per la potenza illuminante della sua umiltà, che si unisce a un’intelligenza della fede e dell’uomo veramente superiore. È un dato di fatto che gli riconoscono tutti. Il Papa è amato per questo e l’abbiamo visto”.

Concluso l’Incontro Mondiale, “tocca a tutti noi” mantenerne vivo lo spirito, “perché un evento è importante quando raccoglie e rilancia l’ordinario”, ha osservato Scola, annunciando che, in tal senso, la diocesi di Milano “ha deciso di reinventare le vecchie società di mutuo soccorso”.

Da parte sua il cardinale Ennio Antonelli, presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, ha dichiarato: “'Il Papa ci ha detto quanto è bello stare dentro questa Chiesa viva. La Chiesa è viva grazie alla gente”. Anche Antonelli è stato schietto con i giornalisti: “Dovreste fare più attenzione a questa Chiesa viva che a soffermarvi su questioni marginali”.

Il porporato si è detto poi sorpreso ma soddisfatto della scelta del Santo Padre per la prossima sede dell’Incontro Mondiale delle Famiglie: “Nella terna delle città promosse pensavo che Philadelphia fosse esclusa – ha detto -. Ma quasi tutti i vescovi degli Stati Uniti si sono resi conto durante le loro visite che la famiglia vive grosse difficoltà e deve affrontare difficili sfide. E, allo stesso tempo, che possiede una grande vitalità grazie al contributo della Chiesa americana”.

Parole di soddisfazione sono state espresse anche da monsignor Erminio De Scalzi, vescovo ausiliare di Milano e presidente della Fondazione Famiglie 2012, secondo il quale la città ha riservato a Benedetto XVI “un abbraccio grande, vigoroso. Gli ha fatto ritornare il sorriso, abbiamo dato gioia al Papa”.

Nel corso della conferenza stampa sono stati comunicati i principali dati statistici riguardanti il VII Incontro Mondiale delle Famiglie:

-    Partecipanti alla Santa Messa a Bresso, domenica 3 giugno: 1.000.000

-    Persone sulle strade a salutare il Papa nei tragitti Curia – Bresso – Curia e Curia – Linate domenica 3 giugno: 150.000

-    Partecipanti alla Festa delle Testimonianze a Bresso, sabato 2 giugno: 350.000

-    Autorità incontrate dal Santo Padre per il discorso in Curia, sabato 2 giugno: 95

-    Cresimandi incontrati dal Santo Padre nello stadio di San Siro, sabato 2 giugno: 80.000

-    Preti, religiosi, religiose, diaconi e seminaristi incontrati in Duomo, sabato 2 giugno: 5.500

-    Persone sulle strade a salutare il passaggio del Santo Padre nei tragitti Duomo–San Siro–Curia e Curi –Bresso–Curia, sabato 2 giugno: 200.000

-    Partecipanti al Concerto al Teatro Alla Scala, venerdì 1 giugno: 1.880

-    Presenti in piazza Duomo per il saluto alla città, venerdì 1 giugno: 60.000

-    Persone sulle strade a salutare il passaggio del Santo Padre nel tragitto Linate–Duomo venerdì 1 giugno: 100.000

-    Visitatori alla Fiera e alla libreria della Famiglia in Fiera Milano City nei giorni 30  maggio - 1 giugno: 80.000

-    Delegati da tutto il mondo per il Congresso Internazionale Teologico pastorale a Fiera Milano City: 6.900

-    Partecipanti al Congresso Internazionale Teologico pastorale nelle sedi dislocate nelle città della Lombardia e nelle sedi dislocate nel centro di Milano: 5.000

-    Volontari Family2012 attivi nella settimana 30 maggio - 3 giugno: 5.300

-    Piccoli partecipanti al Congresso dei ragazzi a Fiera Milano City: 900

-    Nazioni presenti a Milano per il VII Incontro Mondiale delle Famiglie: 153

-    Spettatori sintonizzati su RaiUno per la Santa Messa di domenica 3 maggio (dati Auditel): 2.097.00

-    Spettatori sintonizzati su RaiUno per la trasmissione A Sua immagine di domenica 3 giugno (dati Auditel): 1.791.000

-    Spettatori sintonizzati su RaiUno per la Festa delle Testimonianze di sabato sera (dati Auditel): 3.082.000

-    Spettatori sintonizzati su RaiUno per la trasmissione A Sua immagine di sabato 2 giugno pomeriggio (dati Auditel): 1.305.000

-    Spettatori sintonizzati su RaiTre per l’incontro tra i ragazzi della Cresima e il Papa a San Siro venerdì 1 giugno (dati Auditel): 800.000

-    Spettatori sintonizzati su RaiUno per il discorso di Papa Benedetto XVI in piazza Duomo venerdì 1 giugno (dati Auditel): 1.490.000

-    Spettatori sintonizzati su RaiTre per il concerto al Teatro alla  Scala di venerdì 1 giugno (dati Auditel): 1.200.000

-    Visitatori unici del sito family2012.com dal 31 maggio al 3 giugno: 122.305