Ratificato Accordo-quadro tra Santa Sede e Burundi

L'Accordo, firmato a Bujumbura il 6 novembre 2012, definisce e garantisce lo statuto giuridico della Chiesa e regola ambiti come matrimonio canonico, istituzioni educative e luoghi di culto

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 223 hits

Si è svolto, lo scorso venerdì 28 febbraio, lo Scambio degli strumenti di ratifica dell’Accordo-quadro tra la Santa Sede e la Repubblica del Burundi su materie di comune interesse, firmato a Bujumbura il 6 novembre 2012. Nella sede del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale della Repubblica del Burundi, hanno proceduto allo scambio Laurent Kavakure, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e mons. Franco Coppola, Arcivescovo titolare di Vinda e Nunzio Apostolico, munito dei Pieni Poteri.

L'Accordo-quadro - riferisce un comunicato della Sala Stampa della Santa Sede - prendendo atto delle buone relazioni che si sono sviluppate tra la Santa Sede e il Burundi negli ultimi cinquant’anni, definisce e garantisce lo statuto giuridico della Chiesa cattolica e regola vari ambiti, tra cui il matrimonio canonico, i luoghi di culto, le istituzioni cattoliche di istruzione e di educazione, l’attività assistenziale-caritativa della Chiesa, la cura pastorale nelle forze armate e nelle istituzioni penitenziarie ed ospedaliere, e il regime patrimoniale e fiscale. L'atto consiste di un Preambolo e di 22 Articoli con un Allegato ed è entrato in vigore con lo scambio degli strumenti di ratifica, a norma dell’articolo 22, § 1.