Ricevete lo Spirito Santo

Meditazione quotidiana sulla Parola di Dio

Roma, (Zenit.org) | 311 hits

Lettura

Il Vangelo di oggi ci riporta nel Cenacolo, dove avviene il primo incontro di Gesù Risorto con gli Apostoli. Si noti l’unità dell’itinerario che la comunità dei discepoli percorre nel Cenacolo: dalla lavanda dei piedi alla Cena pasquale eucaristica, al dono dello Spirito, sia attraverso il soffio del Risorto, la sera di Pasqua, sia nella piena effusione il giorno di Pentecoste. È un cammino di conversione: Gesù lava i piedi ai discepoli e lo Spirito Santo viene dato per la remissione dei peccati. 

Meditazione

La solenne effusione dello Spirito Santo sulla Chiesa avviene il Cinquantesimo Giorno dopola Pasqua, festa ebraica delle Settimane, nel ricordo del dono della Legge ricevuta da Mosè sul monte Sinai. Il dono dello Spirito Santo compie la promessa di Dio annunciata dai Profeti:la Leggenon sarà più scritta su tavole di pietra ma nel cuore dei fedeli (ad es. Ger 31,33 ed Ez 36,26-27). È l’inizio della Alleanza Nuova e definitiva, inaugurata dal sangue di Cristo e realizzata dalla presenza e dall’azione dello Spirito Santo nel cuore di coloro che credono in lui. Il dono dello Spirito è per Israele ma si estende a tutti i popoli; la barriera dei linguaggi cade, cade il progetto di Babele, e tutti comprendono la lingua degli Apostoli; comincia a realizzarsi il progetto di unità per il quale Gesù ha dato la sua vita. Questo progetto diventa possibile perché lo Spirito Santo cambia il cuore dell’uomo, lo rende capace di amare come Gesù ha amato noi. Il dono dello Spirito è il dono della Carità, che è il Nome di Dio (1Gv 4,8).La Chiesaè inizio e sacramento di questo nuovo popolo, di cui è chiamata a far parte tutta la famiglia umana, per vivere nella Carità e nella Pace. Per compiere questa missionela Chiesadiventa, per opera dello Spirito Santo, Corpo di Cristo: egli ne è il Capo e lo Spirito Santo ne è l’anima, il soffio vitale, che la rende santa, nonostante le debolezze e i peccati dei suoi membri. Gesù Risorto la sera di Pasqua ha consegnato alla Chiesa, con il soffio dello Spirito, la missione di liberare l’umanità dal peccato, cominciando dal cammino di conversione della Chiesa stessa. Nel Battesimo e nella Cresima la presenza dello Spirito entra in ciascuno di noi per compiere questo progetto dell’amore di Dio. 

Preghiera

Vieni, Spirito Santo, liberaci dalla schiavitù del peccato, guidaci a scoprire la gioia di essere non osservanti forzati dei precetti, schiavi della legge e della paura, ma veri figli del Padre che scoprono una libertà nuova nel viverela Caritàpiena, nel servizio dei fratelli, per la vita di Cristo che vive in noi. 

Agire

Vado a cercare la data e le notizie relative al mio Battesimo e alla mia Cresima: saranno anniversari di festa per il dono dello Spirito Santo ricevuto in quel giorno. 

Meditazione del giorno a cura di monsignorArrigo Miglio, arcivescovo di Cagliaritratta dal mensile “Messa Meditazione”, per gentile concessione di Edizioni ART. Per abbonamenti info@edizioniart.it