Roma incontra L'Aquila in occasione della 718° Perdonanza celestiniana

In Campidoglio, l'iniziativa che vedrà esposto nel capoluogo abruzzese il documento degli Archivi Segreti Vaticani con il quale i Cardinali invitarono Celestino V ad ascendere al soglio pontificio

| 822 hits

ROMA, venerdì, 3 agosto 2012 (ZENIT.org) - Roma incontra L'Aquila in occasione della 718 Perdonanza celestiniana è il titolo dell’evento culturale internazionale che Roma Capitale e l’Archivio Segreto Vaticano dedicano al capoluogo abruzzese in occasione della 718 Perdonanza celestiniana. 

Grazie alla collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale – Sovraintendenza ai Beni Culturali, di Zetema Progetto Cultura e della Confartigianato Abruzzo, il prezioso documento con il quale i cardinali annunciano a Pietro da Morrone (futuro Celestino V) la sua elezione al soglio Pontificio - conservato presso l’Archivio Segreto Vaticano ed in mostra nell’ambito grande mostra Lux in Arca in corso ai Musei Capitolini - verrà esposto nella città de L’Aquila dal 27 al 29 agosto 2012 presso la sede della Banca d’Italia con ingresso gratuito.

Dopo 718 anni la preziosa pergamena con ben 11 sigilli cardinalizi torna così in Abruzzo nell’occasione più sentita e partecipata per la città de L’Aquila come la Perdonanza Celestiniana, un vero e proprio Giubileo che trova origine nel lontano 1294 e ha il suo culmine con il rito dell'apertura della Porta Santa della basilica di S.Maria di Collemaggio a L'Aquila, rimasta intatta nonostante il terremoto dello 6 aprile 2009. L'indulgenza plenaria, la più antica della cristianità, emanata in quell'anno con una bolla di Papa Celestino V, potrà essere ottenuta dai fedeli entrando - "sinceramente pentiti e confessati" - proprio da quella porta, aperta solo per 24 ore tra la sera del 28 e quella del 29 di agosto.

L'esposizione di questa preziosa missiva è un evento eccezionale che si è potuto realizzare soprattutto grazie alla disponibilità dell’Archivio Segreto Vaticano che ha voluto dare un segno di speranza e di rinascita alla città de L’Aquila attraverso Celestino V e grazie anche alla Confartigianato Abruzzo che, con coraggio, ha saputo mettere in campo risorse e mezzi per la realizzazione di questa iniziativa unica ed irripetibile, ma anche nella collaborazione con Zetema Progetto Cultura con gliinterventi di stabilizzazione climatica degli ambienti dei Musei Capitolini che ospitano i 100 preziosi documenti della mostra Lux in Arcana.

A questa eccezionale esposizione si aggiunge un altro gioiello. Infatti, il 27 agosto alle ore 11 preso la chiesa di San Giuseppe a L’Aquila – la prima restaurata e riaperta nel centro storico della città –  si terrà la lectio magistralis su Celestino V e le fonti dell’Archivio Segreto, tenuta dal prefetto Mons. Sergio Pagano. Un Celestino “segreto” che si svela al mondo e alla sua L’Aquila in questa occasione con documenti inediti e poco conosciuti conservati in Vaticano.