San Petronio: una basilica voluta dal popolo

Alla cattedrale di Bologna sarà dedicata una delle mostre del prossimo Meeting di Rimini

Rimini, (Zenit.org) | 309 hits

San Petronio, eretta a Bologna nel 1390, è una delle basiliche più imponenti di Europa: spazi immensi che suscitano stupore e che permettono l’ingresso ad un grande numero di persone sono infatti la caratteristica architettonica più evidente.

Alla cattedrale felsinea, sarà dedicata la mostra Felsinae Thesaurus, l’uomo e il rapporto con l’infinito. La Fabbrica della Basilica di San Petronio, in programma al prossimo Meeting di Rimini (Rimini Fiera, 18-24 agosto).

L’esposizione è acura di Monsignor Oreste Leonardi, Primicerio della Basilica di San Petronio.

Nel contesto delle celebrazioni del 350° anniversario dalla sua fondazione, la mostra intende far conoscere la Basilica di San Petronio attraverso architettura e arte iconografica dove adulti e bambini possano scoprire il significato reale della Basilica come volere della città, luogo di un “percorso” di fede, espressione di una Chiesa fatta di uomini in cammino.

La sua costruzione è stata interamente voluta dal popolo bolognese, non solo dalla curia, che vedeva in lei la manifestazione della propria identità di comunità, vissuta come inscindibile dalla fede.

È infatti il popolo stesso ad alimentarne i proventi tramite cospicue donazioni e leggi apposite.

La dedica a San Petronio, ottavo vescovo di Bologna, figura carismatica che incarna in se tutta la storia della città, è un ulteriore conferma di questa sinergia tra curia e popolo.