"Scala Santa e Sancta Sanctorum"

Edito dalla Libreria Editrice Vaticana, il volume offre spunti di riflessione nel cammino della Quaresima

Roma, (Zenit.org) | 742 hits

È un libro agile e gremito di notizie "Scala Santa e Sancta Sanctorum", appena edito dalla Libreria Editrice Vaticana e ideale per offrire spunti di riflessione nel cammino della Quaresima. Il volumetto presenta storia, culto e arte di questo celebre Santuario romano, sorto intorno alla Scala che anticamente si trovava nel Pretorio di Pilato e che Gesù avrebbe percorso nel Venerdì della Passione bagnandola con il suo sangue. Autori dell'opera sono Mario Cempanari e Tito Amodei, studiosi appartenenti all'ordine dei Padri Passionisti. "La nostra - scrivono i due religiosi nella presentazione del volume - vuole essere una narrazione storica che, preso quasi per mano il visitatore reale o virtuale, lo conduce passo passo a scoprire avvenimenti, personaggi, strutture architettoniche, affreschi, mosaici, liturgia e quant'altro ha reso celebre questo Santuario, unico nel suo genere a Roma". L'opera si articola in sette brevi capitoli che intendono "introdurre il visitatore non solo alla conoscenza di strutture materiali, ma nello spirito di coloro che edificarono, animarono e frequentarono con religiosa convinzione questo Santuario dedicato alla Passione del Signore", che conserva reliquie molto preziose per la Cristianità.

La pubblicazione è fitta di immagini assai efficaci, che hanno il compito di "mostrare" quanto gli autori spiegano nei loro testi. Ogni dettaglio, interno ed esterno, del complesso sacro è indagato e spiegato nei dettagli: affreschi, mosaici, reliquie, iscrizioni, cappelle, sotterranei. Ma l'opera rivela anche numerose curiosità storiche, particolari iconografici e leggende sorte intorno a questo tempio. Ci sono i Papi protagonisti del Medioevo romano, vengono narrate le storie degli artisti che lavorarono alla decorazione del Santuario, approfonditi il culto e la devozione sviluppatisi in esso.

Al momento il Santuario della Scala Santa è in restauro, e vi resterà per tre anni. Ne dà notizia Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, nella presentazione dell'opera. "Sono già stati assunti, con contratto vaticano annuale rinnovabile - informa Paolucci -, 15 restauratori all'inizio della carriera (...). Considero molto importante quest'assunzione di giovani operatori, tanto più importante in questi tempi difficili".

(Mario Cempanari-Tito Amodei, Scala Santa e Sancta Sanctorum, LEV, Città del Vaticano 2013, pp. 128, euro 10,00)