SCOLA Angelo

| 730 hits

CITTA’ DEL VATICANO, mercoledì, 6 aprile 2005 (ZENIT.org).- Il Cardinale Angelo Scola, Patriarca di Venezia (Italia), è nato a Malgrate (Arcidiocesi di Milano) il 7 novembre 1941, da Carlo (1903-1996) camionista e da Regina Colombo (1901-1992) casalinga. È il minore di due figli (il fratello Pietro è morto nel 1983).



Ha ricevuto la prima educazione cristiana nella parrocchia di san Leonardo ed ha partecipato all'Azione Cattolica (Aspiranti e GIAC). Studente in filosofia all'Università Cattolica del Sacro Cuore è diventato prima Vice-presidente e poi Presidente della FUCI dell'Arcidiocesi di Milano (1965-1967).

Conseguito il dottorato in Filosofia con Gustavo Bontadini (tesi sulla filosofia cristiana), è stato ordinato sacerdote il 18 luglio 1970. Ha proseguito gli studi teologici a Friburgo (Svizzera) e conseguito il dottorato in Teologia. Negli stessi anni e fino alla sua nomina episcopale ha partecipato attivamente a Comunione e Liberazione. Ha collaborato alla fondazione della Rivista Internazionale «Communio», entrando in rapporto con Henri de Lubac e Hans Urs von Balthasar, con i quali ha realizzato due libri-intervista.

All'Università di Friburgo è diventato - a partire dal 1979 - prima assistente ricercatore presso la cattedra di Filosofia politica diretta da Otfried Höffe e poi professore assistente in Teologia morale. Nel 1982 è stato nominato professore di Antropologia Teologica al Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per Studi su Matrimonio e Famiglia, presso la Pontificia Università Lateranense. Più tardi è stato incaricato anche di un insegnamento di Cristologia contemporanea presso la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense.

Ha collaborato con la Congregazione per la Dottrina della Fede in qualità di consultore dal 1986 al 1991. Nel 1987 ha partecipato come perito alla VII Assemblea ordinaria del Sinodo dei Vescovi sulla «Vocazione e missione dei laici». Nel 1991 è stato nominato consultore del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari.

Eletto Vescovo di Grosseto il 20 luglio 1991, ha ricevuto l'ordinazione episcopale dal Cardinale Bernardin Gantin, nell'Arcibasilica Liberiana di Santa Maria Maggiore in Roma, il 21 settembre 1991. Nel 1994 è stato nominato membro della Congregazione per il Clero, incarico che mantiene tuttora. Nel luglio del 1995 è stato nominato dal Santo Padre Rettore della Pontificia Università Lateranense e due mesi dopo Preside del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per Studi su Matrimonio e Famiglia.

Dal giugno 1995 è membro della Commissione Episcopale per l'Educazione Cattolica, la Scuola e l'Università della Conferenza Episcopale Italiana e dal gennaio del 1996 è Presidente del Comitato per gli Istituti di Scienze Religiose. In questo quadro affronta le questioni legate alla formazione teologica dei laici in Italia. Dal 1996 al 2001 è stato membro del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari.

Il 5 gennaio 2002 è stato nominato Patriarca di Venezia. Il 3 marzo successivo ha fatto il suo ingresso in diocesi accolto dal Patriarca emerito, il Cardinale Marco Cè. Il 9 aprile 2002 è stato eletto Presidente della Conferenza Episcopale Triveneta.

È membro:

- della Congregazione per il Clero;
- dei Pontifici Consigli: per la Famiglia; per i Laici.

Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 21 ottobre 2003, del Titolo dei Ss. XII Apostoli.

[La biografia, distribuita dalla Santa Sede e aggiornata al 15.11.2004, è soltanto uno strumento di lavoro ad uso giornalistico]