"Scrittori della Chiesa di Aquileia. Vol XII/1: Epigrafi", a cura di Giuseppe Cuscito

Segnalazioni editoriali da parte della Editrice "Città Nuova"

Roma, (Zenit.org) | 291 hits

Il Curatore ha raccolto nel volume epigrafi. Si tratta di documenti letterari anonimi, risalenti al periodo compreso tra il IV e il VII sec d.C., scritti su pietra o con tessere di mosaico, spesso dettati con immediatezza in un latino che ormai ripiega al volgare, parlato dal popolo.

È dal carattere spontaneo di questi testi, spesso integrati da un apparato decorativo e simbolico, che dipende il valore storico, rivelatori della mentalità dell’epoca e fondamentali strumenti per conoscere l’ambiente della tarda antichità e il radicarsi del cristianesimo nella provincia ecclesiastica di Aquileia.

IL CURATORE

Giuseppe Cuscitoè Presidente del Centro di Antichità Altoadriatiche e della Società Istriana di Archeologia e Storia Patria, Presidente onorario dell’Associazione Nazionale per Aquileia, nonché coordinatore di vari progetti di ricerca e responsabile scientifico di importanti testate storico-archeologiche. E’ socio corrispondente della Pontificia Accademia Romana di Archeologia.

LA COLLANA

L’edizione latino-italiana dei testi degli SCRITTORI DELLA CHIESA DI AQUILEIA documenta quel particolare scorcio della storia e della letteratura cristiana che fu sotto l'influenza decisiva del Patriarcato di Aquileia, divenuto riferimento non solo per il Veneto, ma anche per parte delle odierne Austria, Slovenia e Croazia, Ungheria e Baviera. L’edizione è promossa dalla Fondazione “Società per la conservazione della Basilica di Aquileia” e diretta da Giorgio Fedalto. Volumi rilegati in tela, tavole a colori fuori testo.

DATI TECNICI

ISBN 978-88-311-9096-1
f.to 14,5x23
pp. 182
prezzo: € 36,00