Si possono dare oggi le ragioni della fede?

Diploma in Apologetica dell’Ateneo Pontificio “Regina Apostolorum”

| 751 hits

di Antonio Gaspari

ROMA, venerdì, 5 settembre 2008 (ZENIT.org).- In un mondo che ridicolizza la fede come qualcosa di superstizioso, anti-scientifico e anti-democratico, si può ancora ragionare sui motivi per credere in Gesù Cristo come Dio e come l’unico salvatore dell’uomo?

L’ambiente relativista e secolarizzato pone i cattolici di oggi di fronte all’esigenza di approfondire i motivi di credibilità della loro fede per proclamarla in maniera convincente.

A questo scopo, la Facoltà di Teologia dell’Ateneo Pontificio “Regina Apostolorum” (via degli Aldobrandeschi 190, Roma) ha lanciato quest'anno un Diploma in Apologetica, aperto a studenti e adulti, e coordinato dal Centro Pascal, una nuova associazione culturale di carattere apologetico.

“Il Centro Pascal cerca di spingere giovani universitari, e non, ad approfondire il significato della vita e la fede cristiana con uno spirito critico, attraverso dibattiti e corsi”, ha rivelato a ZENIT Milena Fiorenza, una delle fondatrici.

“Stiamo anche attivando il sito web con tutte le informazioni sulle attività del Centro”, ha poi aggiunto.

Padre Alfonso Aguilar, L.C., fondatore del Centro Pascal e coordinatore del Diploma ha rilevato che “l’abbandono dell’apologetica è stato un sintomo e una causa della crisi di fede degli ultimi decenni”.

“Proprio perché la fede è poco conosciuta e molto criticata – ha però sottolineato –, dobbiamo essere ‘pronti sempre a rispondere a chiunque ci domandi ragione della speranza che è in noi’, come ci avverte San Pietro (1 Pt 3,15)”.

“Il Papa Giovanni Paolo II e il Papa Benedetto XVI hanno parlato spesso della necessità di una nuova apologetica, poiché la nostra fede, anche se non è dimostrabile, è sempre ragionevole – ha ricordato –. Si ragiona per credere e si crede ragionando”.

Alla luce di ciò, ha spiegato padre Aguilar, il Diploma in Apologetica intende “offrire una serie di corsi di teologia, filosofia e materie affini alle questioni apologetiche. I corsi vengono classificati per temi in moduli diversi. I primi due moduli sono obbligatori: ‘Panorama di apologetica’ e ‘Fondamenti della fede’”.

“Degli altri moduli – ha spiegato – si possono scegliere facoltativamente due fra i seguenti: Scienza e fede, Sfide culturali: gnosi e laicismo, ‘Preambula fidei’: ragione e felicità, Religione e filosofia, Dio come Origine e Fine, Cristologia e soteriologia, La Chiesa e altre religioni, La persona: mistero e sofferenza, Etica, Legge naturale, diritti e Chiesa, Benedetto XVI sull’amore e la speranza”.

I corsi sono offerti presso l’Ateneo “Regina Apostolorum”, ma la frequenza alle lezioni non è obbligatoria. Oltre al superamento degli esami, si richiede un elaborato scritto finale di almeno 25 pagine su un tema di apologetica da concordare. Il percorso dura da uno a due anni. Il costo del Diploma è di 180 Euro.

“Con i corsi e l’elaborato – aggiunge padre Aguilar – lo studente avrà acquisito una risorsa di argomenti storici, biblici, filosofici e teologici per comprendere, difendere e argomentare sulla propria fede in maniera più profonda e consona alla mentalità odierna”.

Per maggiori informazioni: diplomapologetica@upra.org; www.pascalcenter.org; telefono: 06 66.52.78.28 (lunedì / giovedì, 14.00 - 17.00).