"Spesa giusta" raggiunge la decima edizione

E' iniziata la campagna nazionale di promozione dei prodotti del commercio equo certificati Fairtrade: moltissime opportunità per dare più valore alla spesa quotidiana

Roma, (Zenit.org) | 281 hits

Migliaia di punti vendita diffusi su tutto il territorio nazionale e possibilità di scelta tra moltissimi prodotti: dal 12 al 27 ottobre torna “Spesa giusta”, la più importante campagna nazionale di promozione del commercio equosolidale certificato che da dieci anni invita i consumatori all’acquisto di prodotti Fairtrade per assicurarsi una spesa più sostenibile.

Più giustizia nel carrello. Caffè, cacao, banane, ma anche riso, dessert e snack dolci e salati e molto altro ancora: “Spesa giusta” coinvolge migliaia di consumatori in una rivoluzione della “cultura della spesa”, promuovendo l’acquisto di prodotti ad alto valore aggiunto perché realizzati nel rispetto dei diritti di agricoltori e lavoratori dei Paesi in via di sviluppo. Durante le due settimane di ottobre nei supermercati, ipermercati e nei punti vendita aderenti alla campagna (Auchan, Bennet, Carrefour, Coop, Crai e Despar) di tutto il territorio nazionale avranno luogo promozioni e scontistiche sui prodotti Fairtrade. La certificazione Fairtrade infatti garantisce che i produttori di Asia, Africa e America Latina siano remunerati con un prezzo equo e stabile (Fairtrade Minimum Price), e che ricevano in aggiunta un margine di guadagno da investire per l’emancipazione delle comunità (Fairtrade Premium). Inoltre assicura che i prodotti siano realizzati nella salvaguardia dell’ambiente e nel rispetto della biodiversità locale.

Storie di cene giuste. Durante la campagna i consumatori potranno anche raccontare la loro “Spesa giusta” condividendo sui profili dei social network di Fairtrade Italia una foto della loro “cena giusta”, ovvero preparata con prodotti o ingredienti Fairtrade. Un album sui profili Facebook e Twitter di Fairtrade Italia raccoglierà tutte gli scatti condivisi da amici e sostenitori.

Fairtrade è un’economia in pieno sviluppo. Ad oggi in Italia il valore del venduto dei prodotti equosolidali certificati ha raggiunto quota 65 milioni di euro, con una crescita del +13,7% rispetto all’anno precedente. Un dato molto significativo in tempo di crisi economica, che premia le oltre 130 aziende italiane di produzione e trasformazione coinvolte nel circuito, impegnate nella realizzazione di circa 720 differenti tipologie di prodotto, distribuite in oltre 5.000 punti vendita del territorio nazionale.

“Spesa giusta” è promossa da Fairtrade Italia in partnership con le realtà socie del consorzio che, in concomitanza con la campagna, realizzeranno incontri in diverse città italiane per presentare Fairtrade e il commercio equosolidale.

L’iniziativa è stata realizzata anche grazie al contributo di Alc Nero, Auchan, Carrefour, Coind, Coop Italia e Despar.

Per maggiori informazioni sulla campagna: www.fairtradeitalia.it/spesa-giusta e #spesagiusta su Facebook e Twitter.