Sport paralimpico: quattro società vincono "mi piace di cuore"

Grazie a un concorso votato su Facebook da oltre 5mila persone, sono stati donati 20mila euro

Roma, (Zenit.org) Redazione | 199 hits

Chiuse le XXII Olimpiadi Invernali è ora il turno delle Paralimpiadi (7-16 marzo), un’occasione per tributare i giusti onori ad atleti che per impegno, abilità e dedizione non hanno nulla da invidiare agli atleti che li hanno preceduti a Sochi.

Al di là dell’aspetto agonistico, lo sport paralimpico ha una importante funzione di integrazione sociale, per questo è fondamentale il sostegno alle società che durante tutto l’anno si impegnano a promuovere questi sport. Per loro Ascotrade, con la collaborazione del Cip e del Coni del Veneto ha promosso il concorso “Mi piace di cuore”.

Il concorso ha coinvolto 25 società paralimpiche del Veneto, chiamate a presentare un loro progetto, votato da una commissione di esperti e dal pubblico di Facebook che, nell’omonima pagina, ha espresso il gradimento mettendo “mi piace” sulle idee più meritevoli.

I numeri segnano l’ottimo risultato: 2.360 iscritti per una portata di 300 mila unità, 5.541 “mi piace” sui progetti e 1.061 condivisioni di contenuti. Il montepremi messo a disposizione da Ascotrade ammonta a 20mila euro e sarà equamente suddiviso tra le quattro società vincitrici. Di fronte a questi numeri l’azienda ha annunciato di voler fare in modo che la prossima edizione del concorso avvenga su scala nazionale.

Nuova attrezzatura, formazione di personale, diffusione dello sport on-line: questi in sintesi i progetti premiati.

La Vichingo Abilis di Treviso vuole creare una  Scuola di Special Climb (arrampicata sportiva per disabili), la prima in Italia, che diventi punto di riferimento e di supporto per la realizzazione di ulteriori “scuole” sul territorio Italiano. Per far questo dovrà formare nuove figure professionali quali aiuto-istruttori, istruttori, giudici, tracciatori e operatori sportivi, specializzati nell’accoglimento delle varie disabilità.

Carrozzine e attrezzature per il minibasket servono invece alla Millennium Basket di Camposampiero (PD) 35 tesserati e porte aperte per giocatori di qualsiasi età. Anche la società Arcieri del Castello di Conegliano (TV), una delle maggiori associazioni di tiro con l’arco in Italia, con 103 tesserati ha un sogno: far gareggiare la giovane Asia Pellizzari ai primi Campionati Italiani Para-Archery aperti alle categorie giovanili che si svolgeranno a Zola Predosa (BO) il 15/16 febbraio 2014. È una giovane promessa, ma ha bisogno di un arco completo e l’associazione vorrebbe poterlo acquistare.

Di tipo diverso invece il progetto dei Black Lions Venezia, team di hockey su carrozzina che in due anni ha visto crescere costantemente i suoi iscritti arrivando ad avere una squadra in A1 e una in A2. Il team vorrebbe dotarsi degli strumenti per trasmettere le partite in diretta streaming, così dai coinvolgere coloro che per motivi di salute non possono andare a tutti gli incontri. Un sistema di comunicazione che possa promuovere un messaggio di inclusione sociale tramite lo sport. 

“È emozionante vedere quanto entusiasmo si è scatenato a sostegno di questa iniziativa”, ha dichiarato il campione paralimpico Alvise De Vidi, testimonial di Mi piace di cuore. “L’augurio è che Ascotrade riesca davvero a portare l’evento su scala nazionale perché lo sport è un fondamentale strumento di integrazione per i disabili e ci sono tante associazioni e volontari che meritano un aiuto”.