Stabiliti temi e metodo del dialogo Santa Sede-tradizionalisti

Nella loro prima riunione celebrata questo lunedì in Vaticano

| 1065 hits

CITTA' DEL VATICANO, lunedì, 26 ottobre 2009 (ZENIT.org).- La prima riunione celebrata questo lunedì tra rappresentanti della Santa Sede e della Fraternità San Pio X, fondata dal defunto Arcivescovo tradizionalista Marcel Lefebvre, è servita per presentare i temi e il metodo con cui avrà luogo il dialogo a partire da ora.

L'incontro si è svolto nel Palazzo del Sant'Uffizio, sede della Congregazione per la Dottrina della Fede e della Pontificia Commissione "Ecclesia Dei", incaricata del dialogo con i tradizionalisti.

Il meeting rappresenta il primo incontro della Commissione di studio, formata da esperti della stessa Commissione e della Fraternità Sacerdotale San Pio X per esaminare le difficoltà dottrinali che permangono tra la Fraternità e la Sede Apostolica.

In rappresentanza della Commissione vaticana partecipano il domenicano svizzero Charles Morerod, segretario della Commissione Teologica Internazionale, il gesuita tedesco Karl Josef Becker e il vicario generale dell'Opus Dei, il presule spagnolo Fernando Ocariz Brana.

Un comunicato emesso dalla Pontificia Commissione "Ecclesia Dei" rivela che l'incontro si è svolto in "un clima cordiale, rispettoso e costruttivo", in cui "si sono evidenziate le maggiori questioni di carattere dottrinale che saranno trattate e discusse nel corso dei colloqui che proseguiranno nei prossimi mesi probabilmente a scadenza bimensile".

In particolare, aggiunge la nota vaticana, "si esamineranno le questioni relative al concetto di Tradizione, al Messale di Paolo VI, all'interpretazione del Concilio Vaticano II in continuità con la Tradizione dottrinale cattolica, ai temi dell'unità della Chiesa e dei principi cattolici dell'ecumenismo, del rapporto tra il Cristianesimo e le religioni non cristiane e della libertà religiosa".

"Nel corso dell'incontro si è anche precisato il metodo e l'organizzazione del lavoro".

Il Vescovo Bernard Fellay, superiore della Fraternità, ha nominato rappresentanti il Vescovo Alfonso de Galarreta, direttore del Seminario Nostra Signora Coredentrice di La Reja (Argentina); padre Benoît de Jorna, direttore del Seminario Internazionale San Pio X di Ecône (Svizzera); padre Jean-Michel Gleize, docente di Ecclesiologia del Seminario di Ecône; padre Patrick de La Rocque, priore del Priorato di San Louis a Nantes (Francia).