Subiaco, Norcia e Cassino verso l'Europa benedettina

Verso la riscoperta della cultura e della spiritualità di San benedetto

| 1206 hits

ROMA, sabato, 14 gennaio 2012 (ZENIT.org).- Si è svolto il 10 gennaio, presso il Centro culturale della Città di Subiaco un importante incontro voluto dall’Amministrazione comunale, teso a ridare vigore e dimensione europea al legame tra Norcia, Subiaco e Cassino.

All’incontro erano presenti il Sindaco di Subiaco Francesco Pelliccia insieme all’Ass. Pelliccia e al consigliere Cignitti, il Sindaco di Norcia Gian Paolo Stefanelli, il Sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone ed il Presidente del Consiglio Marini Fardelli, l’abate Dom Mauro Meacci, il segretario dell’abate di Montecassino, il vicario del vescovo di Norcia, il consigliere del comune di Roiate Oreste Marocchini, l’ass. Marciatori Simbruini e l’ass. Patrocinio San Benedetto.

La riunione, proficua e concreta, è stata occasione per delineare e programmare il percorso congiunto delle tre città affinché assurgano al meritato ruolo di culla del monachesimo occidentale e dell’Europa unita.

In seno alla riunione è stato istituito un comitato permanente che avrà il compito di portare avanti nel tempo iniziative e progetti congiunti e del quale faranno parte 2 delegati per ogni comune ed un rappresentate rispettivamente, dell’abate di Subiaco, dell’abate di Montecassino e del vescovo di Norcia.

Già da marzo 2012 si lavorerà per dare respiro europeo ai festeggiamenti in onore di S. Benedetto; la dimensione europea infatti sarà concretizzata con l’accensione, il 4 marzo, della fiaccola benedettina presso una capitale europea da definirsi, cui seguiranno altre iniziative ed eventi internazionali, oltre che i festeggiamenti religiosi previsti nelle diverse città nei giorni 20 e 21 marzo.

Da maggio 2012 inoltre, verrà celebrata la giornata dell’Europa, con ricorrenza il 9 maggio, con un evento ed una serie di iniziative di portata internazionale che vedranno coinvolte, come attori principali, le città di Subiaco, Norcia e Cassino, oltre che il resto dell’Europa.

Maggio 2012 vedrà protagonista la città di Cassino, e a seguire negli anni successivi, Subiaco e Norcia.

“Esprimo piena soddisfazione – ha commentato il Sindaco – per l’importante percorso intrapreso oggi dalla nostra Città insieme a quelle di Norcia e Cassino; Subiaco deve poter tornare ad essere il fulcro europeo del monachesimo e deve tornare a ribadire al Paese che il percorso che ha portato alla definizione della comune cultura europea nasce proprio dalla grotta di Subiaco”.

“Dobbiamo cominciare – ha affermato- a credere ed investire sul serio nelle nostre enormi quanto finora inutilizzate potenzialità storiche e culturali. Crediamo fortemente che si debba lavorare congiuntamente, amministratori, cittadini e operatori del territorio per offrire di Subiaco l’immagine più brillante”.

“A tal proposito abbiamo voluto coinvolgere attivamente il comune di Roiate, città anch'essa fortemente permeata dalla cultura e dalla storia di San Benedetto visto il miracolo che si narra San Benedetto abbia compiuto, e con la quale è mia volontà incrementare il legame esistente, affinché insieme si possa sottolineare l'importanza del territorio della Valle dell'Aniene all'interno del panorama storico-culturale benedettino, e non ultimo le due associazioni che negli anni si sono spese nei preparativi della festa di S. Benedetto, l’Ass. Marciatori Simbruini e l’ass. Patrocinio di S. Benedetto, affinché anche la loro esperienza possa essere utile a realizzare eventi e iniziative di ampio respiro. Saremmo ben lieti di ricevere altri contributi per delineare insieme questo percorso.”

“Subiaco può e deve, congiuntamente a Norcia e Cassino divenire il simbolo della rinascita sostanziale del sentimento comune di unità europea”- ha concluso il Sindaco.