Sulle orme di Abramo

Un ritiro spirituale per giovani e adulti

Roma, (Zenit.org) | 281 hits

«Abramo era un uomo coraggioso. Dio lo inviò nell’incertezza e Abramo partì. Ebbe il coraggio di decidere. Così diventò la benedizione di molti» (Carlo Maria Martini)

Si svolgerà sabato 7 e domenica 8 dicembre il secondo ritiro del cammino «Guardate a Lui e sarete raggianti» presso la casa della Missionarie della Consolata a Nepi.

Dopo il primo ritiro introduttivo alla fede cristiana, prosegue il viaggio di approfondimento della fede e della conoscenza del Signore incontrando figure di «amici di Dio».

Il primo amico, con cui si passerà questo ritiro, è ABRAMO, «nostro padre nella fede». Si guarderanno quattro punti fondamentali della sua esperienza: 

-- La vocazione: la chiamata di Dio che costituisce una svolta fondamentale, non solo nella storia di questo uomo, ma nella storia di tutta l’umanità. Contemplando la vocazione di Abramo, impareremo a discernere la chiamata e i richiami di Dio nella nostra vita. 

-- L’invocazione: In un secondo momento guarderemo da vicino l’incontro personale di Abramo con Dio, ovvero, la sua preghiera. Vi è un rapporto stretto tra vocazione e invocazione. Cercheremo così di tirar fuori nutrimento e metodo per la nostra stessa preghiera e vita intima con Dio. 

-- La promessa: attraverso la considerazione della promessa di Dio ad Abramo, scopriremo come la chiamata di Dio si fa futuro, prospettiva, progetto e realizzazione, nella vita di Abramo, ma anche nella vita di ognuno di noi. 

-- L’ospitalità: la vocazione non è mai una chiamata a una chiusura nel guscio del proprio ego. La vocazione provoca a un apertura, a volte costosa, ma necessaria, perché la nostra realizzazione è nella capacità di fare spazio agli altri, all’Atro. L’ospitalità è una categoria spirituale fondamentale che mostra che una vita è stata visitata da Dio: una visita che è reale in quanto diventa provocazione affinché l’uomo diventi più somigliante a Dio nell’Amore.

Interverranno negli incontri il biblista, prof. Filippo Serafini, docente presso la Pontificia Università della Santa Croce, la dott.ssa Laura Dalfollo dottoranda in teologia morale presso la Pontificia Università Gregoriana, la sig.ra Stefania Chirieletti, studentessa di teologia presso l’ISSR di Civita Castellana, e il prof. Robert Cheaib, docente presso la medesima università, presso la Facoltà Teologia del Teresianum e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Per maggiori informazioni e per le prenotazioni, è possibile consultare questo link.