Sulle orme di Sant'Antonio

Nella notte tra sabato 31 maggio e domenica 1 giugno, i frati conventuali e i giovani pellegrini ripercorrono a piedi i 25 km compiuti dal santo morente tra Camposampiero e Padova

Padova, (Zenit.org) Redazione | 232 hits

È ormai diventato una tradizione: è il pellegrinaggio in notturna che, da alcuni anni, i frati minori conventuali della Provincia italiana di sant’Antonio di Padova organizzano in vista del 13  giugno. Per l’edizione 2014, l’appuntamento è fissato nella notte tra sabato 31 maggio e domenica 1 giugno, e darà il via al Giugno Antoniano: i frati, i giovani pellegrini e quanti desiderano aggregarsi ripercorreranno a piedi il tragitto compiuto da frate Antonio nell’ultimo giorno della sua vita terrena, da Camposampiero all’Arcella, e infine alla Basilica del Santo.

 Idealmente anche papa Francesco sarà presente: infatti il pellegrinaggio 2014, col titolo "La gioia del Vangelo”, si ispira alle parole del Santo Padre e, nello specifico, all’Esortazione Evangelii Gaudium.

Come già negli anni scorsi, si calcola che saranno all’incirca un migliaio i pellegrini che si lasceranno coinvolgere dall’iniziativa, che ha ormai risonanza internazionale, come testimoniano le presenze di giovani giunti da Slovenia, Croazia e Francia per camminare nella notte con i frati. Chiunque desideri partecipare è invitato a iscriversi on line collegandosi al sito ufficiale www.ilcamminodisantantonio.org.

L’"Ultimo Cammino” (25 km) è solo una parte del tracciato del Cammino di sant’Antonio, che nella sua versione completa (denominata il "Lungo cammino”, di 305 km) ha come meta l’eremo di Montepaolo, in provincia di Forlì, altro ambiente importante nella storia di frate Antonio. Da Montepaolo, poi, si può intraprendere il Cammino di Assisi che collega l’eremo al Santuario della Verna (Arezzo) e quindi ad Assisi, facendo incontrare idealmente ancora una volta sant’Antonio e san Francesco.

Sia l’"Ultimo cammino” sia il "Lungo cammino” sono aperti tutto l’anno: non sono solo il migliaio di pellegrini dell’evento notturno a frequentare il percorso. Lo prova è l’emissione della credenziale che i fedeli richiedono tanto ai Santuari Antoniani di Camposampiero, quanto alla Basilica del Santo a Padova.

Dalle ore 18.00 fino alle ore 22.00 di sabato 31 maggio sarà attivo ai Santuari Antoniani di Camposampiero il servizio accoglienza pellegrini, con la consegna della credenziale, del pass e dei sussidi anche a quanti si fossero iscritti on line. La partenza è prevista per le ore 23.00, dopo la Veglia eucaristica e la benedizione dei pellegrini. Per le ore 6.00 di domenica 1° giugno è previsto l’arrivo al Santuario dell’Arcella, dove verrà celebrato il transito di sant’Antonio. Dopo la colazione fornita dall’organizzazione, si raggiungerà la Basilica del Santo a Padova: qui il pellegrinaggio avrà termine con la celebrazione della santa Messa delle ore 9.00.