Talent High School - Il Mondo di Sofia

Il debutto della Lux Vide nel mondo dei serial per adolescenti si avvantaggia della simpatia dei protagonisti e trasmette un senso di contagiosa allegria

Roma, (Zenit.org) Franco Olearo | 772 hits

Sofia è una ragazza che sente di avere talento per il ballo e aspira ad iscriversi alla Talent High School, ma in realtà non dispone di nessun titolo (è una autodidatta) e per di più suo padre, che gestisce una officina meccanica, non apprezza il ballo e preferisce che lei frequenti una scuola più tradizionale. Alla fine Sofia realizza il suo progetto attuando uno scambio di persona ma sa che la sua posizione è in pericolo perché Bard, il suo un po’ presuntuoso compagno di classe, ha scoperto tutto.

E’ chiaro che i serial incentrati sulla combinazione scuola, canto e  ballo mostrano grande attrattiva per un pubblico giovanile.

High School Musical della Walt Disney, sia in versione televisiva che cinematografica ha fatto scuola. Le coreografie sono state indispensabili per attirare il pubblico teen ma in realtà si è trattata  di una strategia narrativa che è riuscita ad instaurare un rapporto empatico con il pubblico teen. L’obiettivo è stato quello di raccontare una storia di speranza per dei giovani agli ultimi anni di high school, prima di andare all’università o entrare nel mondo del lavoro.

Glee ha avuto e sta avendo ugualmente molto successo grazie al buon livello delle parti cantate e ballate ma il tema dominante è molto diverso: l’esternazione della propria libera sessualità, in qualsiasi direzione si orienti.

In Italia Canale5 ha trasmesso Non smettere di sognare: a metà strada fra la serie Amici di Maria de Filippi e i film romantico-adolescenziali di Federico Moccia; un serial che ha puntato sulla spettacolarità delle coreografie e su canzoni d’effetto, ma la trama punta tutto sulla complicazione di situazioni sentimentali già “televisionate” tante volte.

Talent High School costituisce il debutto della Lux Vide nel mondo dei serial televisivi per adolescenti e lo fa sul canale Super!, un canale di intrattenimento della De Agostini interamente dedicato ai ragazzi e ai giovani (sul Digitale terrestre sul canale 47 e sulla piattaforma Sky sul canale 625).

Anche il questo caso una scuola artistica è l’ambientazione in cui si incontrano e ballano  i giovani protagonisti di questa sit com.

C’è Sofia (Alice Bellagamba, che avevamo già incontrato in Non smettere di sognare e in Maria di Nazareth), una ragazza allegra e serena che vive con un padre bonario e affettuoso (Francesco Salvi) che pur di entrare nella Talent High School (è solo un’autodidatta) si finge un’altra persona e non svela la verità al padre.

Bart (Gianluca Vicari) è un bravo ballerino, figlio di un produttore discografico, che ha un sogno ben preciso: diventare un meccanico della Ferrari. Sofia lo aiuta presentandolo a suo padre che lo ingaggia come meccanico e si stabilisce in questo modo un do ut des fra i due giovani, sempre molto animato.

Greta (Emanuela Di Crosta) è invece una ragazza un po’ stranita ma simpatica, che crede avere il dono della veggenza mentre Marion (Katsiaryna Shulha) , in quanto figlia del preside della scuola ha un atteggiamento di insopportabile supponenza anche se nel suo intimo ha bisogno del calore di un'amicizia;  intanto schiavizza il povero Greg (Romolo Guerrieri), un ragazzo buono e remissivo, che ha l’aspirazione di diventare uno stilista.

Il professor De Blasi (Gianmarco Pozzoli) riesce a tirar fuori dai ragazzi il meglio di sé ma anche lui ha qualche stranezza: è smemorato in modo cronico e si scrive sempre degli appunti sulle mani.

Secondo la logica collaudata della sit com, on c’è una storia che si sviluppa trasversalmente alle puntate, non c’è una evoluzione dei personaggi ma una volta che questi sono stati delineati,  interagiscono fra loro in funzione delle circostanze che si vengono a creare ad ogni puntata che si chiude su se stessa.

Tutto si gioca sulla simpatia dei ragazzi e se si potrebbe commentare che nella definizione dei personaggi c’è una certa caratterizzazione macchiettistica, ciò è dovuto probabilmente al pubblico target che è quello della prima adolescenza, per il quale fa premio la solarità e una immediata  individuazione dei caratteri.

Le puntate giornaliere scorrono quindi allegre e serene, perfettamente adatte al pubblico per il quale sono state realizzate.

Un’unica osservazione: se fossero stati inseriti momenti coreografici più ricchi con il supporto di belle canzoni si sarebbe concesso di più alla gradevolezza dello spettacolo. 

*

Titolo Originale: Talent High School - Il sogno di Sofia
Paese: Italia
Anno: 2012
Regia: Daniela Borsese
Sceneggiatura: Emanuela Canonico
Produzione: Lux Vide, DeAgostini
Durata: Sit com in onda dal lunedì al venerdì alle 19 su Super!, a partire dal 24 settembre 2012
Interpreti: Alice Bellagamba, Francesco Salvi, Gianmarco Pozzoli, Gianluca Vicari, Katsiaryna Shulha, Emanuela di Crosta

Per ogni approfondimento: http://www.familycinematv.it