Tante intenzioni di preghiera: soprattutto dalle terre terremotate

Sono sempre più numerose le adesioni al XXXIV Pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto

| 783 hits

ROMA, venerdì, 1 giugno 2012 (ZENIT.org).- Si avvicina il giorno di sabato 9 giugno, data in cui si svolgerà la XXXIV edizione del Pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto, e presso la sede centrale di Piazza Strambi le adesioni giungono sempre più numerose. I pullman iscritti sono già più di un centinaio: anche quest’anno, risalta in modo particolare la fedeltà a questo gesto della città di Milano, la quale ha prenotato ben 30 pullman. Alcune adesioni anche dall’estero, con un pullman proveniente dalla Svizzera e 30 pellegrini che giungeranno a Macerata dalla Croazia.

Numerosissime sono anche le intenzioni di preghiera pervenute attraverso il nostro sito internet (www.pellegrinaggio.org): oltre alle tante richieste di guarigione e di conversione, la maggior parte di esse riguarda i terremotati dell’Emilia Romagna, affidati alla Madonna di Loreto affinché doni loro “il coraggio e la forza di continuare a credere e di ricominciare”. Anche alcuni imprenditori duramente colpiti dalla crisi economica si sono rivolti alla Madonna, affidandole non solo se stessi, ma anche i propri dipendenti e le loro famiglie.

Anche quest’anno, il Presidente del Comitato Pellegrinaggio a Loreto, Paola Olivelli, ha ricevuto dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano la medaglia quale premio di rappresentanza per questa XXXIV edizione.

Infine, l’Arcivescovo Delegato Pontificio di Loreto Giovanni Tonucci ha comunicato che anche quest’anno, visto il successo ottenuto nella scorsa edizione, sono state realizzate numerose copie dello Scriptorium Decore di Loreto, vale a dire un diploma su carta pergamena per quei pellegrini che, una volta giunti alla Santa Casa, chiederanno la benedizione dell’Arcivescovo per il Santuario.