Tavola Cimabue in prestito a Rieti

Comunicato dell'Ufficio Stampa dei Frati Minori di Assisi

| 626 hits

ROMA, martedì, 26 giugno 2012 (ZENIT.org).- Un’importante mostra - intitolata "Francesco il Santo. Capolavori nei secoli e dal territorio reatino" - su San Francesco e il suo impatto storico, artistico e spirituale nella cultura dell’Italia centrale si sta svolgendo a Rieti, nei musei civici ed ecclesiastici lì presenti. Inaugurata il 16 giugno scorso, la mostra, che proseguirà fino al 4 novembre, intende esaltare la figura di un uomo capace di mantenere intatta la forza della sua personalità con il trascorrere dei secoli.

«Sono veramente pochissimi – sostengono i curatori - coloro che hanno la capacità non solo di essere ricordati, ma di continuare ad incidere in modo decisivo sulle scelte dei nostri contemporanei anche molti secoli dopo, di rimanere incontestati protagonisti della Vita anche per chi non la pensa allo stesso modo o per chi, pur apprezzandone il pensiero, non ha la forza e la determinazione per applicarne le regole ed il pensiero».

Il Museo della Porziuncola ha partecipato al progetto mettendo a disposizione, per l’intero periodo della mostra, la nota tavola attribuita al Cimabue raffigurante san Francesco da esso custodita. Nonostante ne sia stata spesso messa in discussione l’attribuzione, sempre più da parte dei massimi studiosi dell’artista toscano ne viene con sicurezza assegnata la paternità: sarebbe stata realizzata infatti poco prima della Maestà del transetto destro della Basilica inferiore di san Francesco.

* Per maggiori informazioni: www.francescoilsanto.it | www.porziuncola.org