Tawadros II al Papa: "Unifichiamo le date per la celebrazione della Pasqua"

Il Patriarca della Chiesa copta ortodossa ha inviato una lettera al Pontefice in occasione dell'anniversario del primo incontro in Vaticano

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 442 hits

In occasione del primo anniversario del loro incontro in Vaticano, il Patriarca della Chiesa copta ortodossa Tawadros II ha inviato una lettera a Papa Francesco in cui, tra le altre cose, invita il Vescovo di Roma a individuare una data unica per la celebrazione della Santa Pasqua in tutte le Chiese cristiane.

Come riferisce l'agenzia Fides, il portavoce della Chiesa copta ortodossa ha specificato che la lettera del Patriarca destinata al Pontefice è stata consegnata al Nunzio apostolico presso la Repubblica araba d'Egitto, mons. Paul Gobel. Il Nunzio, ricevuto ieri presso la sede del Patriarcato copto, ha a sua volta sottoposto al Patriarca Tawadros l'invito a inviare un rappresentante della Chiesa copta alla prossima Assemblea del Sinodo dei Vescovi cattolici sul tema della famiglia, in programma a ottobre.

L'unificazione delle date di celebrazione della Pasqua di Resurrezione - sottolinea Fides - è un'urgenza particolarmente sentita in Africa del Nord e in Medio Oriente, dove convivono nello stesso territorio Chiese e comunità cristiane che fissano il giorno di Pasqua in maniera difforme, avendo come criterio di riferimento le une il Calendario Giuliano e le altre quello Gregoriano.