Telegramma di Benedetto XVI al Rabbino Capo di Roma

Nella ricorrenza di Rosh Ha-Shanah 5773, di Yom Kippur e di Sukkot, il Papa ha inviato al dott. Riccardo Di Segni il suo personale augurio con l'auspicio che cresca sempre l'amicizia e la stima tra ebrei e cristiani

| 799 hits

CITTA' DEL VATICANO, giovedì, 20 settembre 2012 (ZENIT.org) - Pubblichiamo di seguito il telegramma che il Santo Padre Benedetto XVI ha inviato al Rabbino Capo di Roma, Dott. Riccardo Di Segni, nella ricorrenza di Rosh Ha-Shanah 5773, di Yom Kippur e di Sukkot:

***

Illustrissimo dott. Riccardo di Segni 

Rabbino Capo di Roma

Comunità Ebraica di Roma - Tempio Maggiore

Lungotevere Cenci - 00186 ROMA

In occasione delle festose ricorrenze di Rosh Ha-Shanah 5773 e Yom Kippur e Sukkot, rivolgo un sentito auguro di pace e di bene a Lei e all'intera Comunità ebraica di Roma, invocando dall'Altissimo copiose benedizioni per il nuovo anno e auspicando che ebrei e cristiani, crescendo nella stima e nell'amicizia reciproca, possano testimoniare nel mondo i valori che scaturiscono dall'adorazione del Dio unico.

BENEDICTUS PP. XVI