Tempo di svolta: le interviste di mons. Ireneusz Skubiś

Un'interessante retrospettiva sulla Chiesa polacca alla vigilia della caduta del comunismo

| 851 hits

di don Mariusz Frukacz

CZESTOCHOWA, giovedì, 13 settembre 2012 (ZENIT.org) - Tempo di svolta. Interviste del Capo Redattore di Niedziela negli anni 1982-1991, è il titolo dell’ultimo libro, pubblicato come volume 300 della serie di Biblioteca di Niedziela. Il libro, inteso come proposta per l’Anno della Fede, è una raccolta di interviste, pubblicate dal settimanale cattolico Niedziela negli anni 1982-1991, e realizzate da mons. Ireneusz Skubis con varie personalità della Chiesa, della cultura e della politica.

Le interviste sono una testimonianza della storia e gli eventi accaduti in Polonia, nella Chiesa, in Europa e nel mondo negli ultimi dieci anni del sistema comunista in Polonia (1981-1989) e nell’anno 1989.

Il lettore troverà, tra le interviste, quella con il vescovo Alojzy Orszulik di SAC, ex direttore dell’Ufficio Stampa, e il vice segretario generale dell’Episcopato polacco, sulla partecipazione della Chiesa in preparazione e dei lavori della tavola rotonda (1989), il vescovo Roman Andrzejewski, presidente della Commissione Pastorale per i contadini presso la Conferenza Episcopale Polacca sulla situazione degli agricoltori dopo il 1989, con il cardinale. Henryk Gulbinowicz circa l’etica del lavoro umano, con don Zdzislaw Peszkowski sul massacro di Katyn.

Don Ireneusz Skubis ha avuto colloqui con il cardinale Stanislaw Rylko, con l’arcivescovo Stanislaw Nowak sull’importanza della VI Giornata Mondiale della Gioventù a Czestochowa. Alcuni colloqui riguardano la preparazione della Chiesa per l’anno giubilare del 2000. Il caporedattore di Niedziela parla con il  cardinale Francois Marty di Parigi, mons. Gaidon Maurice, vescovo di Cahors.

Una parte delle interviste nel libro riguardano la missione della Chiesa, e il lavoro missionario. Sulla situazione della stampa cattolica don Skubis colloquia con Bernard Porte e Jean-Marie Brunot, rappresentanti della società francese della stampa cattolica “Bayard-Presse”.

Tra i vescovi intervistati si segnalano Damian Zimon Bohdan Bejze, Stefan Barela, che descrivono la  pastorale in Polonia negli anni 1982-1991. “Nell’ultima intervista rilasciata prima della sua morte, il vescovo di Czestochowa, Stefan Barela ha reso una testimonianza significativa. Egli, insieme con il cardinale Stefan Wyszynski e papa Giovanni Paolo II, ha sottolinato che la pastorale in Polonia dovrebbe avere la dimensione mariana”, ha detto a Zenit, don Ireneusz Skubis.

Waclaw Depo, Arcivescovo Metropolita di Czestochowa e Presidente della Consiglio per le Comunicazioni Sociali presso la Conferenza Episcopale Polacca, nella Prefazione sottolinea che è “il libro è la testimonianza della lotta della fede cristiana in Polonia, in Europa e nel mondo”. Secondo il Metropolita di Czestochowa, le interviste  “presentano i temi di attualità della missione della Chiesa”. Credo che questo libro potrebbe diventare un altro mezzo di formazione, soprattutto all’inizio dell’Anno della Fede, ha sottolineato  l’Arcivescovo Depo.

Mons. Ireneusz Skubis, vicario episcopale media, per l’Arcidiocesi di Czestochowa, dal 1981 caporedattore del settimanale cattolico Niedziela, anche negli anni precedenti ha svolto il servizio come Vice-Presidente della Commissione dell’Episcopato Polacco della Cultura. È stato membro della Pastorale Accademica e della Commissione per le Comunicazioni Sociali presso la Conferenza Episcopale Polacca.