Trento e il Vaticano II: rileggere i Concili

Due appuntamenti con il famoso storico della Chiesa, John W. O'Malley S.I, alla Pontificia Università Gregoriana

Roma, (Zenit.org) | 831 hits

Due anniversari ecclesiali molto significativi si sono susseguiti in questi mesi: i 50 anni dall’apertura del concilio ecumenico Vaticano II (1962-2012) e i 450 anni dalla chiusura del concilio di Trento (1563-2013). Due eventi epocali hanno mutato profondamente il volto della Chiesa.

Per approfondire il significato degli eventi conciliari per la Chiesa, la Pontificia Università Gregoriana ha invitato il Rev.mo P. John W. O’Malley, S.I. (Facoltà di Teologia, Università di Georgetown - Washington D.C.) a tenere due conferenze pubbliche. Autore di studi storici che gli hanno valso fama internazionale, come I primi gesuiti (1993) e Cos’è successo al Concilio Vaticano II? (2008), P. O’Malley ha recentemente pubblicato un nuovo volume dedicato proprio al Concilio tridentino (Trent: What Happened at the Council, 2012).

Martedì 12 marzo 2013, alle ore 17:00, P. O’Malley terrà la prima conferenza in lingua inglese, intitolata «The Council of Trent. Myths, Misunderstandings, and Unintended Consequences» (sarà distribuita la traduzione italiana).

Giovedì 14 marzo 2013, alle 11:00, P. O’Malley terrà la sua seconda conferenza «Rileggere i Concilii di Trento e Vaticano II» in lingua italiana, a chiusura dell’annuale Dies Academicus che la Gregoriana dedica a un tema di approfondimento legato all’attualità ecclesiale.