Trovato ucciso il sacerdote nicaraguense scomparso

Non si avevano notizie di padre Marlon Pupiro da sabato

| 1059 hits

MANAGUA, mercoledì, 24 agosto 2011 (ZENIT.org).- “Pochi istanti fa è stato identificato il corpo senza vita del sacerdote Marlon de Jesús García, che era scomparso da sabato. Il corpo è stato riconosciuto dagli studenti del Seminario La Purísima”. Lo ha reso noto alle 11.48 ore locali di Managua (Nicaragua) di questo martedì il quotidiano “La Prensa”, nella sua edizione Internet.

“García – ha aggiunto il quotidiano –, della parrocchia Signora di Monserrat a La Concha, Masaya, è stato rinvenuto questa mattina al chilometro 16 della strada vecchia a León, in un secchio della spazzatura e avvolto in sacchi neri”.

Il cadavere è stato trovato da Rolando Castillo Romero, che viaggiava con i suoi familiari su un carretto trainato da un cavallo e si è avvicinato perché gli era sembrato strano vedere su un secchio della spazzatura situato al margine della strada una gran quantità di uccelli.

Romero ha subito chiamato la Polizia Nazionale, e dopo pochi minuti gli agenti del Distretto Tre di Managua si sono presentati sul posto, dove sono giunti anche vari seminaristi de La Purísima e altri fedeli.

Il sacerdote era scomparso sabato dopo aver ricevuto una telefonata (cfr. ZENIT, 23 agosto 2011).

Secondo alcune fonti, gli autori del crimine apparentemente hanno tentato di dar fuoco al cadavere ma non ci sono riusciti, come si deduce dal fatto che accanto al corpo c'era un recipiente pieno di benzina.