Tutti i goal segnati dall'Università Cattolica nella medicina personalizzata

Al via domani la Giornata per la Ricerca 2013 sul tema "Le basi farmacologiche, genetiche e cliniche della terapia personalizzata"

Roma, (Zenit.org) | 350 hits

Sono numerosi gli studi in corso alla Facoltà di Medicina e chirurgia A. Gemelli dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, da quelli relativi alla ricerca di base, a quelli in fase clinica, tutti con un unico filo conduttore: la terapia personalizzata, ovvero una terapia su misura per ciascun paziente e non solo una cura per la malattia. Ogni paziente è un malato a sé e i suoi geni dicono se e come risponderà a una certa terapia; l’avvento della genomica e della farmacogenomica ha radicalmente cambiato il modo di fare ricerca anche presso la Facoltà di Medicina e chirurgia della Cattolica e si stanno già vedendo i primi interessanti frutti.

Alcune di queste affascinanti ricerche saranno presentate in occasione della II Giornata per la Ricerca intitolata “Le basi farmacologiche, genetiche e cliniche della terapia personalizzata”, promossa dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica di Roma e che si svolge venerdì 7 giugno presso l’Auditorium dell’Ateneo (Largo F. Vito, 1 - inizio ore 9.00).

Dopo gli indirizzi di benvenuto del Rettore dell’Università Cattolica Franco Anelli e dell’Assistente Ecclesiastico Generale dell’Università Cattolica Mons. Claudio Giuliodori, si avvicenderanno, moderati dal Presidente dell'Accademia Nazionale dei Lincei Lamberto Maffei e dal  Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Tor Vergata di Roma Giuseppe Novelli, i docenti della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica, che illustreranno i risultati in merito a ricerche di base e cliniche nell’ambito della medicina personalizzata.

Alcune ricerche della Facoltà di Medicina e Chirurgia della Cattolica nell’ambito della terapia personalizzata

Il professor Giovanni Neri, ordinario di Genetica medica, esporrà una relazione dedicata al genoma umano e all’influenza che sta avendo sullo sviluppo delle terapie personalizzate. Il genetista della Cattolica presenterà i primi risultati della sperimentazione di una terapia personalizzata per la più comune forma ereditaria di ritardo mentale, la Sindrome dell’X-Fragile, in corso presso l’Università Cattolica-Policlinico A. Gemelli di Roma.

Il professor Carlo Patrono, ordinario di Farmacologia, illustrerà le basi farmacologiche della terapia personalizzata e presenterà il suo lavoro per personalizzare la terapia salva-cuore con aspirina in particolare nei pazienti diabetici.

Sarà poi la volta del professor Giuseppe Leone, ordinario di Ematologia, con un excursus su come dalla ricerca di base si producono risultati clinici nella sessione intitolata “Dal laboratorio al letto del paziente. Come la ricerca ha permesso lo sviluppo delle moderne terapie per i pazienti con patologia onco–ematologica”. Il professor Leone presenterà anche esempi di come dallo studio di geni e mutazioni si può capire qual è la terapia migliore per il singolo paziente, chi si gioverà dell’assunzione di un determinato farmaco e chi invece ne potrebbe subire gli effetti tossici.

Il professor Giovanni Ghirlanda, ordinario di Medicina Interna e Angiologia, nella sessione “Dal laboratorio al letto del paziente. Come la ricerca ha permesso lo sviluppo delle moderne terapie per i pazienti con patologia cardio–metabolica”, presenterà i suoi studi sulla personalizzazione delle terapie per i pazienti con fattori di rischio cardiovascolare come il diabete. In particolare illustrerà lo studio di varianti genetiche che aumentano fino a 60 volte il rischio di ictus.

Il professor Giulio Maira, ordinario di Neurochirurgia, nella sessione “Il futuro della ricerca”, presenterà i risultati di una terapia, prima assoluta, personalizzata per il cordoma del clivus, un tumore della base cranica raro e aggressivo. A seguire l’intervento del Direttore del Policlinico A. GemelliMaurizio Guizzardisul tema“La Ricerca in un Policlinico Universitario: come conciliare produttività aziendale e innovazione”.

La “Gemelli Lecture” di Frances Ashcroft (Oxford) sul diabete neonatale

Ospite straordinaria della Giornata sarà la professoressa Frances Ashcroft dell’Università di Oxford, membro della Royal Society GlaxoSmithKline Research Professor, che terrà la “Gemelli Lecture” sui canali della membrana cellulare e le malattie a essi legati come il diabete neonatale. La scoperta di mutazioni che alterano la funzione dei canali del potassio ATP-dipendenti (KATP) e causano il diabete congenito, ha permesso di realizzare per i piccoli pazienti affetti da questa malattia una terapia personalizzata altamente efficace, alternativa alla somministrazione di insulina.

Il Premio “Giovanni Paolo II” a Emmanuele F.M. Emanuele

La Giornata per la Ricerca è anche occasione per il conferimento di un importante Premio dedicato a Giovanni Paolo II, conferito a una istituzione o una personalità che si è particolarmente distinta per il sostegno dato alla ricerca scientifica. Dopo Telethon, nella precedente edizione, quest’anno il Premio “Giovanni Paolo II” sarà assegnato al professor Emmanuele Francesco Maria Emanuele, Presidente della Fondazione Roma. Il premio sarà consegnato dal professor Rocco Bellantone, Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia, e da Mons. Claudio Giuliodori, Assistente Ecclesiastico Generale dell’Università Cattolica.

La tavola rotonda sul programma di finanziamento UE della ricerca Horizon 2020

A conclusione dell’intensa Giornata si svolgerà una tavola rotonda su Horizon 2020, il nuovo programma dell'Unione Europea per il finanziamento della ricerca e dell'innovazione. Modera la tavola rotonda il professor Bruno Giardina, Delegato del Rettore per il coordinamento e la promozione della ricerca scientifica. Partecipano: Alfredo Cesario, Vice Direttore Scientifico IRCCS San Raffaele la Pisana; Nicola Contucci, Direttore Generale AIRC; Raffaele Liberali, Capo Dipartimento per l’Università, l’AFAM e per la Ricerca del MIUR; Mons. Andrea Manto, Direttore Centro Pastorale Sanitaria del Vicariato di Roma; Sergio Pecorelli, Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’AlFA; Massimo Scaccabarozzi, Presidente di Farmindustria.

I poster scientifici in tema di medicina personalizzata dei ricercatori della Facoltà di Medicina e chirurgia della Cattolica

Nel corso della Giornata della Ricerca saranno esposti e proposti al pubblico 66 poster scientifici frutto dei lavori di giovani ricercatori della Facoltà di Medicina e chirurgia della Cattolica selezionati da una apposita Commissione su argomenti di medicina personalizzata e che spaziano dall’oncologia, alla farmacologia, alla chirurgia, alle cliniche specialistiche, alla ricerca di base con implicazioni traslazionali personalizzabili, alle malattie rare.

I premi e le note di merito ai giovani ricercatori

Durante i lavori congressuali saranno, infine, presentati i 4 migliori poster scientifici e consegnato il premio al Migliore studente del 2012 del corso di laurea specialistica in Medicina e chirurgia della Cattolica nonché all’autore della migliore Tesi di Dottorato di ricerca sempre di Medicina.