Un evento che tocca il cuore

Novemila persone attese all'udienza di papa Francesco con le scuole dei gesuiti

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Jill Carnà | 487 hits

Alla conferenza stampa di stamattina presso la Sala Marconi di Radio Vaticana, è stato presentato l’incontro di domani di papa Francesco con le scuole dei gesuiti. Sono intervenuti padre Vitangelo Denora SJ, delegato per le scuole della Provincia d’Italia della Compagnia di Gesù, e due ex allievi.

Padre Denora ha confermato che per l’evento di domani mattina sono attesi 9000 partecipanti, dei quali 2030 sono di Roma. Il resto dei partecipanti provengono da Milano (1800), Torino (1100), Palermo (1100), Napoli (650), Messina (575) e Scutari (60).

Dalle scuole Fe y Alegría di Genova, Milano e Roma giungeranno altri 360 partecipanti. Si tratta di una rete di scuole popolari dei gesuiti nata in America Latina. Dai movimenti giovanili ignaziani come Meg, Lega missionaria studenti e Cvx ne arriveranno 500.

Tra i 9000 partecipanti totali, però, non ci sono solo alunni, ma anche alcuni ex alunni, familiari, docenti e dipendenti delle scuole dei gesuiti.

Si tratterà di un evento particolare per questi istituti, non solo per il fatto che Papa Francesco è il primo pontefice gesuita.

Come omaggio da parte delle singole scuole, i giovani hanno scritto delle lettere o fatto dei disegni per il Papa. Un disegno di uno studente della scuola primaria, per esempio, mostra il Papa che va a trovare la famiglia di uno studente a casa sua. In questo modo i giovani esprimeranno i propri grandi desideri, i propri sogni ma porranno anche delle domande che leggeranno al Papa durante l’udienza.

Si tratta di qualcosa che Papa Francesco sta sostenendo particolarmente nei giovani: ascoltare i loro sogni e desideri. “Questo va toccare il cuore del nostro progetto educativo di dare ai nostri ragazzi i sogni reali per la vita. Il Papa afferma questo in maniera molto semplice quando dice: ‘Non siete fatti per cose piccole, siete fatti per cose grandi’”, ha detto padre Denora, che si è detto molto emozionato, poiché non immaginava che sarebbero scaturiti entusiasmo e gioia così grandi per questo evento.

Le scuole dei gesuiti hanno preparato alcuni regali per il Santo Padre. La scuola di Torino, per esempio, ha preparato un quadro che rappresenta la casa natale del Papa. Per questo omaggio hanno cooperato con la cugina di Papa Bergoglio.

Gli istituti partecipanti di Roma porteranno come regalo un’icona della Madonna della Strada del gesuita Franco Annichiarico. Le scuole di Napoli porteranno una natività del maestro Ferrigno, quelle di Milano una stampa di Sant’Ambrogio appartenuta al cardinale Martini. Le scuole di Palermo e di Messina invece gli regaleranno prodotti tipici dell’Italia meridionale.

Le persone che non potranno venire di persona all’incontro hanno tre possibilità per seguire l’evento. Già da adesso si possono seguire le preparazioni sulla pagina di Facebook con il titolo Dal Papa, che è particolarmente visitata dai genitori che sono molto contenti e non vedono l’ora di venire a Roma.

Durante l’evento di domani mattina ci sarà il livetweeting con l’hashtag #dalPapa, mentre sul sito ufficiale www.dalpapa.it si potrà seguire l’incontro in diretta streaming.