"Un'inquietante congiura trasversale tra politicanti"

La Comunità Papa Giovanni XXIII respinge la proposta della senatrice Spilabotte di regolamentare la prostituzione

Roma, (Zenit.org) | 453 hits

L’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, fondata da don Oreste Benzi, in merito alla proposta della senatrice PD Maria Spilabotte di regolamentare la prostituzione, dichiara quanto segue: 

A pochi giorni dall’iniziativa del Capogruppo della Lega al Senato una nuova e deleteria proposta questa volta dalla senatrice PD Maria Spillabotte sulla legalizzazione della prostituzione nel nostro Paese, secondo una strana unità di intenti tra due diversi schieramenti politici. Sembra si stia realizzando un’inquietante congiura trasversale tra politicanti che forse non hanno altre idee oltre a quelle di far rientrare dei miseri denari nelle casse dell’erario recuperandoli dai magnaccia della prostituzione. 

E’ altresì vergognoso che una donna senatrice, invece di proporre come liberare le donne dalla schiavitù del meretricio si preoccupi, invece, di come farle lavorare per lo Stato. La senatrice evidentemente non conosce il fallimento dello Stato olandese, così spesso esaltato per il suo liberalismo, e che invece ha dovuto ammettere il grande errore nel vedere dietro le vetrine della prostituzione la presenza degli sfruttatori. 

La Comunità Papa Giovanni XXIII, che da oltre 30 anni accoglie le donne vittime della prostituzione coatta, rivolge un appello al Presidente del Consiglio Enrico Letta perché il Governo sia impegnato a combattere il crimine organizzato presente dietro il fenomeno della prostituzione impedendo il perpetrarsi di questa ingiustizia nei confronti di tante ragazze presenti sulle strade e anche al chiuso, delle quali il 40% sono minorenni. 

Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII
Il Responsabile Generale
Giovanni Paolo Ramonda 

per info:

info@apg23.org