Un master per la rappresentazione e la ricerca del sacro

Fino al 18 gennaio 2014 sono aperte le iscrizioni al Master in "Architettura, Arti Sacre e Liturgia" della Università Europea di Roma. Il 22 novembre prove di ammissione

Roma, (Zenit.org) Antonio Gaspari | 485 hits

Come costruire chiese belle che guidino i fedeli al centro dell’evento cristiano? In che modo coniugare tradizione e modernità? Come utilizzare al meglio tecnologie e nuovi materiali per rappresentare il sacro? In che modo alimentare la fiamma dell’umanesimo cristiano? Nella ricerca del vero, del buono e del bello quali le forme espressive che possano ricondurre le persone al sacro? Si può costruire con tecniche moderne senza essere riduzionisti, utilitaristi e ambire al bello? Ci si può accontentare di uno stile neoclassico o si può ardire a un nuovo rinascimento? 

A queste ed altre cento domande sul tema cerca di rispondere il Master di II livello in Architettura, Arti Sacre e Liturgia della Università Europea di Roma (http://www.universitaeuropeadiroma.it/master-2013-2014). 

Primo obiettivo del Master è quello di studiare, ricercare, esprimere, rappresentare e educare alla costruzione di chiese, edifici, opere d’arte e altre espressioni artistiche al cui centro ci sia la sacralità del mistero cristiano.

“Tutto ciò, - sostengono gli organizzatori – al fine di rielaborare e diffondere in campo artistico, una posizione chiara e propositiva, capace di veicolare, quelle risposte alla sete di verità proprie di ciascun uomo”. 

L’obiettivo non è solo quello di assimilare e condividere la preoccupazione della Chiesa di comunicare Cristo all’uomo, traducendola adeguatamente in forme funzionali ed artistiche, ma offrire al mondo dei non credenti e delle altre religioni l’opportunità di riscoprire il sacro.

In quanto a finalitàil Master si propone di rendere possibile “l’acquisizione del grande patrimonio di esperienza e riflessione della tradizione cristiana, in merito alla bellezza e alla creatività artistica, favorendo lettura e interiorizzazione critiche della tradizione medesima, nonché l’incontro con esperienze significative in atto”. 

Nelle intenzione degli organizzatori si intende sviluppare un linguaggio artistico contemporaneo non privo di quei significati simbolici che rinviano l’uomo al trascendente attraverso la via del bello, quello che i cristiani chiamano “via pulchritudinis”; e che permette attraverso il bello artistico di arrivare più rapidamente a Dio. 

Il Master inoltre offre una conoscenza pratica delle cognizioni necessarie nei diversi campi disciplinari, dalla Ecclesiologia alla Liturgia, dall’architettura delle nuove chiese ed adeguamento delle preesistenti alle Arti coinvolgibili nello spazio sacro (pittura, rappresentazione, scultura, musica, ecc.), dalla gestione delle procedure edilizie agli strumenti tecnici necessari per i finanziamenti, la valorizzazione e l’utilizzo dei Beni Culturali della Chiesa. 

Già nelle passate edizioni il Master è stato pronto a cogliere i suggerimenti più avanzati nell’evoluzione dell’architettura e dell’arte al servizio del culto, e fu il primo corso di formazione per artisti ed architetti che accolse gli inviti di Papa Benedetto XVI ad approfondire il difficile ed affascinante rapporto tra arte e fede, mistero e bellezza. 

Inoltre il Master intende preparare i suoi allievi non solo per i progetti da realizzare su suolo italiano, ma anche per i concorsi internazionali banditi ovunque si costruiscano chiese ed edifici sacri, dal Sud America all’Asia Centrale. 

E’ notizia recente che da quest’anno coordinatore accademico del Master sarà monsignor  Luigi Negri, Arcivescovo di Ferrara – Comacchio, e Abate di Pomposa, a cui è stato conferito in ottobre il Premio Internazionale Medaglia d’Oro al Merito della Cultura Cattolica. 

L'offerta formativa si arricchisce, quest'anno di due Corsi affiancati, rispettivamente il"Corso di Formazione/Aggiornamento in arte sacra cristiana e conservazione del patrimonio ecclesiastico"con sede delle lezioni a Roma, e il"Corso di Alta Formazione in recupero dell'arte sacra cristiana e del patrimonio ecclesiastico colpito dal sisma 2012"con sede delle lezioni a Ferrara e seminari di studio da svolgere anche a Roma.

Il Corso di Formazione/Aggiornamento è aperto a quanti non sono in possesso della laurea specialistica, pur offrendo una formazione completa nel campo dell'arte e architettura per la liturgia, mentre il Corso di Alta Formazione è aperto a quanti siano in possesso di laurea triennale o specialistica e intendano approfondire tematiche specifiche sul recupero del patrimonio ecclesiastico tenendo viva l'attenzione alla Tradizione che, sempre, deve guidare un attento recupero dello spazio liturgico. 

Per ogni informazione:

Aldo Cianfarani
Assistente organizzativo del Master
Tel. 0863 453993 mobile 333 6976534
e- mail studio.cianfarani@alice.it
dipartimento post laurea . Michele Gallina
06 66543937
06 66543905
E mail michele.gallina@unier.it
master 
info@unier.it

Si possono attingere ulteriori informazioni collegandosi al seguente link: http://www.universitaeuropeadiroma.it/master-2013-2014