Un mese dalla morte del cardinal Martini

Il cardinale Scola chiede alle parrocchie della Diocesi di celebrare una Messa di suffragio lunedì 1 ottobre e istituisce il "Premio card. Carlo Maria Martini"

| 839 hits

MILANO, domenica, 30 settembre 2012 (ZENIT.org).- Il cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano, chiede per lunedì 1 ottobre a tutte le comunità della Diocesi di celebrare la messa di suffragio per il cardinale Carlo Maria Martini nel trigesimo della sua morte, in un orario che favorisca il più possibile la partecipazione dei fedeli.

Tutte le 1107 parrocchie della Diocesi ambrosiana si stanno organizzando. Su www.chiesadimilano.it sono disponibili i formulari per la celebrazione della Messa sia in Rito ambrosiano che romano. Presso la Curia arcivescovile (piazza Fontana 2, Milano) lunedì 1 ottobre dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 17, le parrocchie potranno ritirare le immagini ricordo del cardinale Martini da distribuire in occasione della celebrazione di suffragio.

Queste celebrazioni “locali” continuano un evento che un mese fa, in tre giorni, ha radunato in preghiera in Duomo a Milano oltre 200 mila persone. “E’ un invito a riconoscere l’abbondante seminagione con cui l’episcopato del cardinale Martini ha fecondato la vita diocesana in modo capillare, con un intenso coinvolgimento personale, con intuizioni e prospettive universali”, spiega monsignorMario Delpini, vicario generale della Diocesi di Milano.

La moltitudine di persone che hanno reso omaggio al cardinale Martini in occasione del funerale e tutti coloro che ogni giorno si fermano in Duomo là dove, sotto la croce di san Carlo Borromeo è sepolto, attestano di una riconoscenza che continua.

“La fecondità dell’episcopato del cardinale Martini non è però solo affidata al ricordo, né può essere solo oggetto di confronto, discussioni, celebrazioni e verifiche: infatti è celebrata nel memoriale della Pasqua del Signore che riconosce la presenza viva di coloro che sono passati dalla morte alla vita per la partecipazione al mistero pasquale”, continua monsignor Delpini.

Affinché la memoria rimanga viva e il suo insegnamento continui ad arricchire chi lo accoglie, il cardinale Angelo Scola istituisce il “Premio cardinale Carlo Maria Martini” per incoraggiare lo studio delle discipline bibliche, in particolare della critica testuale, l’approfondimento del tema della lectio divina e la riflessione sul rapporto tra il Vangelo e il tempo presente. Il bando del concorso sarà pubblicato il 15 febbraio, giorno del compleanno di Martini, rendendo così note le condizioni del concorso.

Lunedì 1 ottobre Radio Marconi (frequenze su www.radiomarconi.info) farà riascoltare per tutto il giorno la voce del cardinale Martini. Verranno infatti riproposte registrazioni originali dei suoi interventi pronunciati lungo i 22 anni del suo episcopato a Milano.