Un vero trionfo in Spagna per le "Sentinelle del Mattino"

Una folla di giovani è accorsa per ascoltare al Congresso Nazionale della Pastorale giovanile spagnola gli interventi italiani

| 926 hits

VERONA, mercoledì, 7 novembre 2012 (ZENIT.org)La Spagna non aspettava altro che le italiane Sentinelle del Mattino. È quanto è successo a Valencia, in Spagna, in occasione del primo Congresso della Pastorale giovanile dal Concilio ad oggi, frutto immediato della GMG in Spagna del 2011.

Due i momenti dedicati alle Sentinelle italiane durante la quattro giorni valenziana: l’intervento di don Andrea Brugnoli dedicato a Il primo atto della fede e a quanto stanno facendo le Sentinelle per i giovani italiani. Con il suo contributo, don Andrea ha introdotto alla Una luz en la noche (Una Luce nella Notte), serata di primo annuncio nelle strade e nelle piazze della movida, che si è svolta sabato notte nella chiesa di San Nicola, vicino alla cattedrale di Valencia che conserva il calice dell'ultima cena.

Massiccia la partecipazione del mondo cattolico spagnolo al Congresso: oltre trenta vescovi presenti provenienti dalle principali Diocesi iberiche, 2400 delegati tra giovani e sacerdoti da tutta la Spagna.

«C’era una folla sterminata – ha commentato al rientro Don Andrea Brugnoli – gente in piedi ovunque e molti vescovi che hanno cercato di prendere parte ai momenti del Congresso gestiti dalle Sentinelle … tutto questo è una grazia!».

La Luce nella Notte spagnola è stata organizzata grazie al supporto di cinquanta centinellas (sentinelle) di Barcellona, già in contatto da tempo con le Sentinelle italiane. Durante gli atelier, i momenti di formazione propedeutici alla notte di primo annuncio, la partecipazione è stata imponente. Una adesione tale da costringere molte persone a restare fuori dalla sede preposta e ascoltare i contenuti dalle vie adiacenti.

Gli effetti del Congresso spagnolo sono già realtà: Sentinelle del Mattino sono state sommerse dalle richieste di formazione da moltissime Diocesi spagnole, tra cui Madrid, Santiago, San Sebastian, Solsona, Toledo, Burgos e molte altre. I giovani spagnoli  vogliono iniziare il percorso di formazione alla mission del progetto, ovvero creare una Chiesa che evangelizza in ogni luogo, attraverso giovani belli e puliti.

Una immagine, questa delle giovani Sentinelle dallo stile unico e attraente, che contrasta con il botellón (movida) del 31 notte, serata di Halloween, durante la quale la città è stata messa a ferro e fuoco dalla violenza di giovani ubriachi. Durante il Congresso, i giovani cristiani hanno pregato anche per i tre giovani morti durante la serata di Halloween, uno dei quali era sorella di un prete di Madrid.