Una buona notizia dalla Turchia: i cristiani siri potranno costruire le proprie scuole

Un anno fa, il Ministero dell'Educazione turco aveva respinto la stessa richiesta della Chiesa siro-ortodossa perché la comunità non figurava tra le minoranze riconosciute nel paese

Roma, (Zenit.org) | 279 hits

La Fondazione della Chiesa siro-ortodossa di Santa Maria ha visto riconosciuto dalla giustizia turca il permesso di costruire scuole destinate ai bambini e ai ragazzi della propria comunità, garantendo loro di essere educati nella lingua usata in famiglia.

La buona notizia è stata pubblicata dall’agenzia Fides (www.fides.org) in data odierna. Secondo la ricostruzione fornita da fonti turche, appena un anno fa la richiesta avanzata dalla Fondazione era stata respinta dal Ministero dell'Educazione, sulla base del fatto che la comunità sira non figurasse nella lista delle minoranze tradizionalmente riconosciute nel Paese.

Il ricorso a un tribunale d'appello turco ha rovesciato il pronunciamento negativo ministeriale, riconoscendo che i cristiani siri devono poter approfittare degli stessi diritti di cui godono le altre minoranze religiose nel campo dell'educazione sulla base del Trattato di Losanna. 

In tempi recenti sembrano moltiplicarsi i segnali d'attenzione della dirigenza politica turca nei confronti della minoranza cristiana siriaca. Lo stesso primo Ministro Recep Tayyip Erdogan ha invitato i siriaci turchi emigrati a far ritorno in Turchia. Mentre il Presidente Abdullah Gul si è incontrato con i leader della comunità cristiana sira in Turchia lo scorso febbraio.