Una delegazione del Kazakhstan in visita in Vaticano

La delegazione, guidata dal presidente del Senato Mami, è giunta per commemorare il X anniversario della fondazione del Congresso dei leaders delle religioni mondiali e tradizionali

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 843 hits

Una delegazione Kazaka, guidata dal Presidente del Senato, S.Ecc. Kairat Mami, è giunta in Vaticano, martedì 5 febbraio, per commemorare il decimo anniversario della fondazione del “Congresso dei leaders delle religioni mondiali e tradizionali”, un’importante istituzione di dialogo interreligioso voluta dalla Presidenza del Kazakhstan.

La delegazione ha partecipato mercoledì all’udienza generale del Santo Padre e ad un incontro presso il Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso. Sempre mercoledì, presso l’Hotel Columbus, nel corso di una manifestazione con la partecipazione di autorevoli rappresentanti della Curia Romana, tra cui in particolare i cardinali Sodano, Tauran e Lajolo, e di numerosi membri del Corpo Diplomatico, è stata presentata inoltre una mostra fotografica per commemorare e documentare l’attività decennale del “Congresso”, con le sue quattro Assemblee internazionali svoltesi finora.

Durante la serata sono intervenuti il Capo della delegazione kazaka, il Decano del Sacro Collegio, il card. Sodano e il card. Tauran, Presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso. In tutti gli interventi sono stati rilevati i buoni rapporti sviluppatisi fra la Repubblica del Kazakhstan e la Santa Sede negli ultimi vent’anni, e sono stati ricordati anche lo storico viaggio di Giovanni Paolo II ad Astana nel 2001, nonchè i viaggi dei Segretari di Stato, card. Sodano nel 2003 e card. Bertone nel 2010, e il recente viaggio del card. Sodano per la consacrazione della nuova cattedrale di Karaganda nel settembre scorso.

Grande rilievo è stato dato, infine, alla partecipazione delle delegazioni della Santa Sede alle attività di dialogo interreligioso promosse dal Kazakistan. Proprio per l’appoggio dato dalla Santa Sede a queste iniziative di dialogo e di pace, sono stati insigniti di onorificenze della Repubblica del Kazakhstan i cardinali Tauran e Lajolo, e mons. Khaled Akasheh, officiale del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso.