Una Giornata internazionale di preghiera per le famiglie

L'iniziativa di Progetto Famiglia nella ricorrenza indetta dall'ONU

| 789 hits

ROMA, martedì, 15 maggio 2012 (ZENIT.org) – Si celebra oggi la Giornata Internazionale della Famiglia, indetta dall’ONU ed arrivata quest’anno alla XX edizione.  In questa ricorrenza, diventata il cuore della II Settimana del Diritto alla Famiglia, la Federazione Progetto Famiglia ha lanciato la prima Giornata internazionale di preghiera per la famiglia che si svolge fino al tramonto di oggi.

Una silenziosa invocazione che riunisce in un unico coro case domestiche, cappelle, parrocchie, e oltre 100 monasteri sparsi per l’Italia come tanti piccoli focolai accesi. Una rete di persone che hanno voluto consegnare a Dio una speciale invocazione per la famiglia.

Un’unica supplica: il dono di famiglie che sappiano generare la cultura dell’accoglienza, della comunione e della speranza. Proprio come suggerisce il manifesto della II Settimana del Diritto alla Famiglia, la famiglia è un piccolo germoglio: deve essere custodita, curata, difesa e resa feconda.

In collaborazione speciale con la Fraternità di Emmaus, Progetto Famiglia ha vissuto 24 ore di adorazione eucaristica, presso la Cappella dedicata ai beati coniugi Luigi e Zelia Martin, genitori di Santa Teresa di Gesù Bambino, sita in Angri (SA).

“La Chiesa invita a custodire la famiglia, a proteggerla, a sostenerla spiritualmente e materialmente e a garantirla, sempre meglio, dal punto di vista legislativo”, ha affermato monsignor Giuseppe Giudice, vescovo di Nocera Inferiore-Sarno, in un messaggio inviato in occasione dela II Settimana del Diritto alla Famiglia.
 
“Non si può,contemporaneamente, elogiarla e distruggerla – ha proseguito il presule -. Sarebbe come lanciare colombe in aria e nascondere le armi; gridare alla pace e preparare la guerra”.