Una GMG al 100% ecosostenibile

Iniziativa per ridurre l'impatto ambientale dell'evento

| 1198 hits

MADRID, venerdì, 11 marzo 2011 (ZENIT.org).- La Giornata Mondiale della Gioventù (GMG) di Madrid (Spagna) sarà un evento sostenibile, rispettoso dell'ambiente e con zero emissioni. Lo hanno annunciato gli organizzatori nella capitale spagnola questo giovedì.



“100% naturale” è il programma che farà da contesto a tutte le attività sostenibili che si svolgeranno durante la Giornata e che manifestano l'impegno di celebrare una GMG non inquinante.

“Consegnare una Terra in buone condizioni alle nuove generazioni è una preoccupazione di ogni cristiano, e quindi anche della Giornata Mondiale”, ha spiegato Eva Latonda, responsabile del progetto “100% naturale”.

Zeroemissions, la compagnia del gruppo imprenditoriale Abengoa che apporta soluzioni globali per lottare contro i cambiamenti climatici, calcolerà e compenserà le emissioni dirette di gas effetto serra – inevitabili in eventi di questa portata – che avranno luogo durante la Giornata Mondiale della Gioventù Madrid 2011 con crediti volontari di carbonio.

Abengoa lo fa come patrocinatore della Fondazione Madrid Vivo, istituzione composta da varie personalità e dalle più importanti imprese spagnole che collabora attivamente nella GMG.

“Siamo felici di collaborare a questo progetto”, ha detto Emilio Rodríguez, direttore di Zeroemissions. “Questa pratica di compensazione volontaria di emissioni è sempre più abituale e sta facendo tendenza in eventi in cui si riunisce una gran quantità di persone. Ad esempio, è già stata applicata nelle Olimpiadi invernali di Vancouver 2010 e nei concerti del gruppo U2”.

I crediti di carbonio sono uno strumento contemplato nel protocollo di Kyoto. Si generano in progetti sostenibili che senza l'aiuto economico rappresentato dall'acquisizione di questi crediti non potrebbero essere realizzati.

Nel caso della GMG di Madrid, si acquisteranno crediti di carbonio in cinque progetti, uno per ogni continente: un campo di energia eolica in Nuova Caledonia, una mini-idraulica in Honduras, un progetto di riforestazione in Uganda e due progetti di recupero di metano in discariche di Cina e Turchia.

Altri esempi di iniziative sostenibili, grazie a “100% naturale”, sono il lancio di un'applicazione on-line di car pooling, che metterà in contatto i giovani che assisteranno alla GMG in automobile o con altri mezzi con altri che desiderano andare ma non dispongono di un mezzo di trasporto, il che ridurrà il numero dei veicoli che giungeranno a Madrid; la creazione di una “Rotta sostenibile” da Madrid all'aerodromo di Cuatro Vientos, dove si svolgeranno gli atti principali, per far sì che i pellegrini si spostino in modo sostenibile (a piedi o in bicicletta); l'installazione di biciclette generatrici di energia a Cuatro Vientos di modo che i partecipanti alla GMG possano ricaricare i cellulari, i computer portatili, gli mp4, ecc.

Si sta anche lavorando, in collaborazione con il Comune di Madrid, nella gestione dei rifiuti attraverso una rete di punti verdi.

E' stato inoltre indetto un concorso di creazione del logo di “100% naturale” per giovani. Il premio sarà un viaggio a Roma per due persone (ulteriori informazioni sono disponibili su www.madrid11.com).

Altre iniziative

E' stato poi presentato il concorso fotografico “L'handicap nella vita della Chiesa”, con l'obiettivo di promuovere una visione normalizzata dell'handicap mediante immagini positive che permettano la riflessione, la conoscenza e l'identificazione della Chiesa con il mondo dell'handicap e viceversa.

Il termine per la consegna dei lavori è il 15 maggio. Le immagini potranno essere visionate sulla web del concorso e gli utenti potranno votare le loro preferite.

Quanto ai rosari dello zaino del pellegrino della GMG, è a Madrid padre James Phalan, di Family Rosary International, un movimento ecclesiale che promuove la recita del rosario in famiglia e che ha donato i 600.000 rosari che i giovani troveranno nel loro zainetto.

Padre Phalan ha espresso il desiderio che questo apporto “sia un altro filo del prezioso tappeto della Giornata Mondiale della Gioventù di Madrid”.